rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Altro

Centro Sub Nuoto Faenza: conto alla rovescia per le prime gare della stagione

Il d.s. Mastrapasqua: “Stiamo lavorando per sfoggiare atlete e atleti di buon livello”

Sono le nuotatrici e i nuotatori delle categorie Seniores, Cadetti/e, Juniores e Ragazzi/e ad inaugurare la stagione delle gare ufficiali per il Centro Sub Nuoto Club 2000 partecipando da sabato pomeriggio 22 ottobre a tutta domenica 23 all’11° Trofeo Riccione, in programma su 10 corsie nella vasca corta da 25 metri del prestigioso Stadio del Nuoto.

“Credo che per un po’ di tempo saranno gli unici nostri atleti a scendere in acqua per competizioni ufficiali - afferma Marco Mastrapasqua, da un paio di mesi direttore sportivo della società di Faenza -: per il momento i calendari degli altri nostri sport acquatici non hanno nulla di definito, se si esclude l’impegno del 20 novembre a Bologna dei nuotatori Master”.
Il weekend riccionese vedrà in gara la squadra faentina composta da oltre 35 elementi tra nuotatrici e nuotatori nelle categorie fissate dalla Federnuoto: Settore maschile Ragazzi (2009-2008-2007); Juniores (2006-2005); Cadetti (2004-2003); Seniores (2002 e precedenti); Settore femminile Ragazze (2010-2009), Juniores (2008-2007), Cadette (2006-2005), Seniores (2004 e precedenti). A bordo vasca ci saranno gli allenatori Marco Fregnani per i più grandi e Fabrizio Zani per la categoria Ragazzi/e.

“I giovanissimi delle tre categorie ‘Esordienti’, A, B e C, si stanno allenando come gli altri dall’inizio di settembre - spiega il direttore sportivo -: le categorie A e B si cimenteranno nel Torneo invernale a novembre, mentre per i C che fanno parte del settore ‘Propaganda’ non si prevedono gare prima del 2023”.

Non va dimenticato che Marco Mastrapasqua mantiene l’incarico di allenatore dei giovani nuotatori della categoria “Esordienti B”, mentre Nicolò Nonni si occupa degli Esordienti “A” e Giorgia Silimbani degli “Esordienti C”.

Con l’inizio dei corsi di nuoto è partito il Progetto Pulcino coordinato dall’olimpionica Annalisa Nisiro. “Stanno lavorando da un mese - dice Mastrapasqua -: si tratta di una selezione di bambini e bambine non ancora in età di preagonismo, ossia di 6 - 7 anni, che verranno poi accompagnati nell’arco di due anni al nuoto, oppure alla pallanuoto o al nuoto artistico, in base alle loro caratteristiche ed ai loro desideri. E’ il nostro ‘serbatoio’ che da quest’anno è trasversale ai vari settori agonistici, dove potranno crescere e anche più avanti scegliere la disciplina che preferiscono”.

Non prima di gennaio si prevedono partite ufficiali per le squadre di pallanuoto: l’Under 16 allenata da Piero Calderoni e l’Under 13 affidata a Giulia Bonoli coadiuvata da Gabriele Moschini, i quali si occupano anche dei bambini dell’Acquagol. Allenamenti iniziati da tempo anche per la pattuglia dei più grandi che giocheranno il campionato di Serie C aggregati alla Pallanuoto Ravenna.
“Un settore in crescita è quello del nuoto artistico - sottolinea il d.s. -: è affidato a Michela Vendemmiati, che ne è la coordinatrice, a Giulia Di Domenico e ad Asia Quadalti. Il gruppo è già consistente e, in particolare, stiamo registrando il ritorno di ragazze intorno ai 15-16 anni, rimaste lontano probabilmente a causa della diffusione del Covid-19”.

Senza nascondersi le difficoltà dovute al rincaro di gas metano ed elettricità della Nuova Co.G.I.Sport. che gestisce il centro natatorio comunale, il Centro Sub Nuoto Faenza ha anche quest’anno tanti tesserati e grandi progetti sportivi. “Sta crescendo la collaborazione e l’interscambio fra i vari settori - afferma Marco Mastrapasqua -: il mio ruolo è essere l’anello di congiunzione. Il desiderio della società e mio è alzare il livello qualitativo del settore agonistico; avere insomma una grande squadra che possa sfoggiare atlete e atleti di buon livello”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Sub Nuoto Faenza: conto alla rovescia per le prime gare della stagione

RavennaToday è in caricamento