rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Altro Cervia

Ginnastica ritmica, la cervese Capacci conquista l'oro ai Campionati Nazionali di Specialità

Per l'atleta di Cervia anche una medaglia di bronzo nelle gare nazionali di Catania

Un weekend di grandi emozioni per la squadra di Cervia Ginnastica Ritmica che, sotto la guida della responsabile tecnica Simona Ravaioli, è volata a Catania per partecipare ai Campionati Nazionali di Specialità di ginnastica ritmica. Protagoniste dell’appuntamento, due delle ginnaste senior della società, Nicole Brighi e Giulia Capacci.

Brighi ha centrato la finale alla palla con un’ottima prova, qualificandosi settima in Italia in una gara che ha visto scendere in pedana le migliori 33 ginnaste del Paese. Un risultato importante che corona l’impegno quotidiano di Nicole, classe 2006, e chiude il percorso iniziato brillantemente con le vittorie nella fase regionale e nella fase di Zona Tecnica svoltasi a Cantalupa (TO). Impeccabili le prove di Capacci con clavette e nastro. Giulia letteralmente ha incantato l’intero palazzetto dello sport di Catania con la sua eleganza, conquistando prima l’ammissione alla finale e poi due podi specialità – bronzo con le clavette e oro al nastro. La neo campionessa italiana ha dichiarato: “Avevo cinque anni quando, per la prima volta, misi piede in una palestra di ginnastica ritmica, e li, ad aspettarmi, c'era Simona, l'allenatrice che tutt'ora mi segue. Da quel giorno la ritmica ha completamente invaso il mio cuore diventando l'amore più grande della mia vita.”

“Sono passati 23 anni da quel giorno - prosegue sempre Capacci - e grazie alla passione e all’impegno con cui mi sono sempre allenata, quest'anno ho conquistato la medaglia di bronzo al campionato nazionale di specialità alle clavette e la medaglia d’oro al nastro. La ritmica è uno sport meraviglioso, una scuola di vita pazzesca. Ti insegna a fidarti di te stessa, perché su quella pedana scendiamo da sole; ti insegna che, anche nei momenti peggiori, quelli in cui lasceresti andare tutto, devi riuscire a trovare la forza per continuare a combattere, che puoi farcela e ce la farai! Così nello sport come nella vita non possiamo arrenderci alle difficoltà o al primo ostacolo, dobbiamo combattere”.

Come racconta Simona Ravaioli, “Giulia ha la ginnastica ritmica nel cuore e nell’anima. È la ginnasta con la carriera agonistica più longeva d’Italia, il suo percorso sportivo è meraviglioso e ricco di soddisfazioni, con alti e bassi come capita ad ogni atleta, ma animata da una determinazione e da una passione senza pari. Mai, neppure una volta, Giulia ha pensato di lasciare questo sport, né da bambina né ora che è una giovane donna, laureata e con un lavoro che la tiene impegnata otto ore al giorno. Ogni sera si presenta alle 19 in palestra per allenarsi, a volte con le sue allenatrici ma spesso da sola, con il supporto dei genitori che fanno partire e ripartire la musica fino a quando non è soddisfatta della sua esecuzione. Ogni sera, le sue allenatrici ricevono un video delle sue esecuzioni e il giorno dopo lei è di nuovo sulla pedana, pronta a lavorare su ogni eventuale correzione per continuare a crescere e migliorare.”

Un esempio e un modello per tutti, Giulia Capacci è un punto fermo per le sue compagne di squadra e per la società. Le allenatrici Simona Ravaioli, Yana Siniel’nikova e Natalia Putko sono fiere del lavoro svolto da Giulia e da tutte le altre ginnaste, ora impegnate nella preparazione degli ultimi appuntamenti Nazionali che si terranno a Sarnano (MC) il prossimo 12-13 novembre con il campionato allieve gold, e il Campionato di Squadra che si svolgerà i primi di dicembre a Fabriano (AN) e del Campionato di Serie A, che inizierà a metà febbraio 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica ritmica, la cervese Capacci conquista l'oro ai Campionati Nazionali di Specialità

RavennaToday è in caricamento