rotate-mobile
Formula Uno

Gp Bahrain, Gasly va a fuoco. Nella notte della Ferrari Tsunoda porta l'Alphatauri a punti

L'Alphatauri di Faenza trova un ottavo posto con Yuki Tsunoda nel Gran Premio del Bahrain, prova d'apertura del mondiale di F1

Nella notte della Ferrari, con Charles Leclerc a riportare la Scuderia di Maranello alla vittoria davanti al compagno di squadra Carlos Sainz, l'Alphatauri di Faenza trova un ottavo posto con Yuki Tsunoda nel Gran Premio del Bahrain, prova d'apertura del mondiale di F1. "Sono abbastanza contento per come è andata, soprattutto sono soddisfatto della mia partenza che mi ha permesso di recuperare alcune posizioni - esordisce il piccolo samurai -. Sul finale ho avuto un po’ di fortuna, perché alcune auto hanno avuto dei guasti, ma nel complesso sono soddisfatto di com’è andata nel complesso la gara. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare per lottare costantemente nella parte alta del midfield, ma siamo fiduciosi di poter sviluppare la macchina e migliorare le nostre prestazioni. Analizzeremo ora i dati di questo fine settimana per cercare di trovare i nostri principali limiti in vista della gara della prossima settimana".

Sfortunato Pierre Gasly, costretto al ritiro per un guasto: “Questo non è certo l’inizio di stagione che speravo - commenta amareggiato il francese -. La macchina si è completamente spenta all’uscita della prima curva e poi ho iniziato a sentire l’odore di bruciato. È un vero peccato, perché avevo fatto una buona partenza ed ero riuscito a passare prima Fernando (Alonso, ndr) e più avanti anche Kevin (Magnussen, ndr). Stavamo gareggiando piuttosto tranquillamente per l'ottava posizione. Abbiamo perso dei punti importanti, ma dobbiamo comunque guardare ai tanti aspetti positivi. Sono stato abbastanza sorpreso del ritmo e sembra piuttosto buono per le prossime gare. Ovviamente, dobbiamo capire che tipo di problema abbiamo avuto, ma sono sicuro che troveremo una soluzione. Ho fatto delle belle lotte in pista ed è stato divertente tornare a correre, non vedo l’ora che arrivi la prossima settimana".

"Penso che il nuovo regolamento abbia dato ciò che ci si aspettava: abbiamo visto molto sorpassi e le auto sono molto più vicine, com’era in passato", è l'analisi del team principal Franz Tost, che si complimenta con la Ferrari "per questa fantastica doppietta. Purtroppo, la Red Bull Racing – che era in lotta per la vittoria – non è riuscita a chiudere la gara ed è successo la stessa cosa al nostro Pierre. Non sappiamo ancora quale sia stata la causa del problema, ma il retrotreno della vettura ha preso fuoco. È stato molto deludente perché mancavano solo 12 giri ed era ottavo in quel momento". Quindi ricostruisce la gara del francese: "Pierre è partito decimo montando un set di gomme morbide usate: ha fatto il suo primo pit-stop al tredicesimo passaggio per montare le Medium e poi abbiamo deciso di chiamarlo nuovamente ai box al 32° giro per montare le hard e andare fino alla fine. Pierre ha fatto davvero un buon lavoro oggi, aveva tutto sotto controllo: è stato bravissimo a gestire sia le gomme che il consumo di carburante e la sua monoposto sembrava andare molto bene".

L'Alphatauri si può consolare comunque con Tsunoda: "Per quanto riguarda Yuki, è partito sedicesimo ma dopo il primo giro, grazie a diversi buoni sorpassi, era già in P12 e poco dopo si è portato in P11. Lo abbiamo chiamato ai box al 15° giro per montare le Medium. Yuki ha fatto un lavoro fantastico difendendo la sua posizione e mettendo pressione agli avversari davanti a lui. Abbiamo optato per usare una strategia a tre soste, così è rientrato al 29° giro per montare le soft. È riuscito a superare Alonso e ingaggiare una bella lotta con Ocon: anche se non è riuscito a superarlo dopo la safety car, Yuki ha comunque fatto una gran bella gara priva di errori. Abbiamo faticato un po’ in qualifica, ma in gara la vettura ha dimostrato buone prestazioni. Penso che meritassimo di chiudere con entrambi i piloti a punti. Adesso dobbiamo scoprire la ragione del ritiro di Pierre e preparare tutto nel miglior modo possibile per l’Arabia Saudita, in programma già il prossimo fine settimana. Speriamo di poter puntare alla zona punti con entrambe le macchine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gp Bahrain, Gasly va a fuoco. Nella notte della Ferrari Tsunoda porta l'Alphatauri a punti

RavennaToday è in caricamento