rotate-mobile
MotoGp / Faenza

MotoGp, Bagnaia sbaglia. Espargaro vince la Sprint Race, Marquez da spettacolo: 2°

“Devo dire che al mattino abbiamo fatto una modifica importante sulla moto e mi sono sentito più comodo, ma di certo non mi aspettavo questa rimonta", commenta l'otto volte campione del mondo

Una qualifica pessima e una gara sprint spettacolare, forse addirittura più spettacolare di quella francese di due settimane fa con Marc Marquez ancora secondo, questa volta dopo essere scattato dalla 14esima posizione sulla griglia di partenza. Bastano tre righe per riassumere un sabato d’oro in casa Gresini Racing con il 93 secondo al traguardo (prima Ducati) alle spalle dell'Aprilia di Aleix Espargaro e ora anche secondo nel mondiale con 37 lunghezze da recuperare su Jorge Martin, solo quarto dietro la Ktm di Pedro Acosta (ko Pecco Bagnaia per caduta mentre si trovava al comando).

“Devo dire che al mattino abbiamo fatto una modifica importante sulla moto e mi sono sentito più comodo, ma di certo non mi aspettavo questa rimonta - commenta l'otto volte campione del mondo -. In Francia sapevo di avere un gran passo, qui mi ci sono trovato e ho approfittato l’occasione. È stata una grande gara, ma in gara le temperature saranno ancora più alte e le Ducati in queste condizioni soffrono un po’ di più. Ci proveremo”.
 
Non si concretizza invece la rimonta di Alex Marquez che dalla tredicesima posizione passa fino in fondo al gruppo praticamente, salvo poi chiudere 14º ma lontano dalla zona punti: “Purtroppo la mia gara è finita subito con un tocco alla curva 4 dopo pochi metri. Sono finito in fondo al gruppo e da lì ho cercato e trovato il mio ritmo. Peccato perché c’era potenziale per stare nella zona punti. Domani sarà sicuramente un’altra storia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, Bagnaia sbaglia. Espargaro vince la Sprint Race, Marquez da spettacolo: 2°

RavennaToday è in caricamento