Venerdì, 12 Luglio 2024
Altro

MotoGp, una domenica storica al Sachsenring per il team Gresini e i fratelli Marquez

Due gare molto diverse quelle dei fratelli Marquez, con Alex protagonista di una buona partenza e di una gara costante davanti con i migliori e con Marc impegnato in una delle sue classiche rimonte culminata con il sorpasso proprio al 73

Marc Marquez e Alex Marquez salgono entrambi sul podio del Sachsenring mettendo di fatto la Gresini Racing nei libri di storia della MotoGP. Per la prima volta in 27 anni due fratelli condividono il podio della classe regina (non succedeva da Imola 1997 con i fratelli Aoki). Due gare molto diverse quelle dei fratelli Marquez, con Alex protagonista di una buona partenza e di una gara costante davanti con i migliori e con Marc impegnato in una delle sue classiche rimonte culminata con il sorpasso proprio al 73. 
 
"E' come una vittoria - afferma il 93 -. Arrivare sul podio insieme ad Alex è qualcosa di incredibile che sarebbe potuto non succedere mai, e invece eccoci qui. È stato un fine settimana difficilissimo che abbiamo salvato con una grande rimonta e con un’emozione inspiegabile. Saranno delle buone vacanze grazie a questa “doppietta”. Mi sentivo meglio fisicamente e ci abbiamo provato, ma per lottare per la vittoria ci voleva un fine settimana diverso. Siamo felici così”.

 
"Onestamente non pensavo di avere il passo per essere così davanti, il nostro obiettivo era la top 7 - le parole del 73 -. Poi in gara mi sono sentito perfettamente a mio agio con la moto e ho spinto alla grande. È stata una grande sfida con Morbidelli e poi nell’ultima parte di gara non ne avevo abbastanza per resistere a Marc. La caduta di Jorge mi ha permesso di salire sul podio con mio fratello ed è una gioia immensa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, una domenica storica al Sachsenring per il team Gresini e i fratelli Marquez
RavennaToday è in caricamento