Martedì, 28 Settembre 2021
Altro Massa Lombarda

Tennis, Taddia rimonta Favero e conquista il Trofeo Oremplast

E’ Leonardo Taddia il vincitore del 18esimo Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 3000 euro che si è concluso nella serata di domenica sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda

E’ Leonardo Taddia il vincitore del 18esimo Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 3000 euro che si è concluso nella serata di domenica sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda dopo due settimane avvincenti. Il 21enne portacolori del Tennis Modena, classifica 2.3 e secondo favorito del tabellone, dopo aver esordito rifilando un doppio “bagel” nei quarti al 20enne Giacomo Magnani (2.6, Village Tennis Club) ed essersi poi aggiudicato per 62 61 il derby con il compagno di squadra e coetaneo Federico Marchetti, n.3 del seeding, ha completato il suo percorso netto imponendosi in rimonta su Lorenzo Favero (2.3, Centro Sportivo Plebiscito Padova): 46 63 62 il punteggio della finale, al termine di un incontro equilibrato e durato due ore e un quarto sui campi di via Fornace di Sopra, dove ha mosso i primi passi con la racchetta in mano Sara Errani.

Dal canto suo il 20enne veneto, accreditato della quarta testa di serie dal giudice arbitro Roberto Montesi (direttrice di gara Cristina Ricci), per giungere all’ultimo atto aveva sconfitto 60 75 nei quarti il giovane toscano Mattia Nannelli (2.6, Sporting Club Valdelsa) e poi regolato per 62 75 in semifinale il 21enne riminese Alberto Morolli (2.3, Tennis Club Riccione), autore dell’eliminazione del 2.2 bolognese Luca Pancaldi, numero uno del seeding e vincitore di questo torneo quattro anni fa.

Taddia succede così allo sloveno-argentino Tomas Lipovsek Puchel nell’albo d’oro di una competizione che si è ritagliata ormai un preciso spazio nel calendario diventando un punto fermo nella stagione estiva per il circuito nazionale - quella 2021 è l’edizione numero 28 – anche e soprattutto grazie alla stretta sinergia con l’azienda di Massa Lombarda della famiglia Pagani, da tempo partner in un progetto sportivo legato al territorio che ha pochi eguali nella Penisola.

Alla cerimonia di premiazione (l’intera manifestazione si è svolta nel rispetto dei protocolli anti Covid-19) hanno presenziato il sindaco Daniele Bassi, ad affiancare Oreste Pagani, titolare di Oremplast, Fulvio Campomori, presidente del Ct Massa Lombarda, e Antonio Falzoni, presidente della Pro Loco. “Possiamo ritenerci soddisfatti per il positivo andamento del torneo – le parole del presidente Campomori tracciando un primo bilancio della manifestazione – che ancora una volta ha messo in mostra diversi giovani confermandosi una vetrina per giocatori emergenti, aspetto sempre apprezzato anche dai numerosi appassionati romagnoli che seguono il Trofeo Oremplast. Un motivo d’orgoglio, da condividere con la famiglia Pagani, insieme alla quale ormai da anni portiamo avanti il nostro progetto. Oltre ai due protagonisti della finale, ci tengo ad evidenziare il buon comportamento di Marco Cinotti, under 18 che difende i colori del nostro circolo e fra un mese sarà impegnato in serie A1. Prima della sfida per conservare un posto nel massimo campionato italiano, però, organizzeremo un evento al quale teniamo in modo particolare: sabato 18 e domenica 19 settembre ospiteremo infatti l’iniziativa a carattere nazionale dal titolo ‘Uguali diversamente’ che vedrà protagonisti atleti di tennis in carrozzina, sia adulti che junior, impegnati in un torneo del circuito wheelchair, ma anche giovani alle prese con altre disabilità. Sarà un fine settimana di sport nel segno dell’inclusione, ricco di valori positivi, a confermare quello che è l’impegno verso uno sport per tutti che è sempre stato una delle nostre direttrici come dirigenti. E colgo l’occasione per invitare tutti, autorità e semplici appassionati, a vivere insieme a noi questo bel momento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, Taddia rimonta Favero e conquista il Trofeo Oremplast

RavennaToday è in caricamento