Pattinaggio, ancora vittorie e grandi soddisfazioni per la Rinascita

Diversi appuntamenti che hanno visto il sodalizio ravennate impegnato in queste ultime settimane: il campionato regionale su strada dominato, per l'ennesima volta dai nero-blu, la seconda tappa di Coppa Europa in Germania che ha dato all'allenatore Stefano Rossini diversi validi spunti su cui improntare il lavoro futuro, il Trofeo Città di Imola e un raduno tecnico federale con il commissario tecnico della nazionale Massimiliano Presti.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

A Geisingen, nella lussureggiante Foresta Nera tedesca, lo scorso weekend una mini delegazione tutta al femminile composta da cinque giovani portacolori ravennati della Rinascita pattinaggio sezione corsa di Ravenna è stata impegnata nella seconda tappa di Coppa Europa, si tratta della veterana Giada Santucci categoria juniores A, alla sua quinta edizione in coppa europa, Letizia Bellini, che in questa occasione vestiva i colori della rappresentativa nazionale su convocazione del CT Massimiliano Presti, Noemi Buresta che gareggiava nella categoria Juniores B al suo terzo anno in questa importante rassegna europea, Martina Milandri in gara tra le cadette e la debuttante Alice Rossini, al suo esordio in coppa Europa per la categoria Ragazze.

La delegazione è stata accompagnata come sempre dall'onnipresente allenatore Stefano Rossini. Giada Santucci è stata l'autrice del migliore risultato per la spedizione ravennate, ottenendo un importante quinto posto nella 10000 mt corsa a punti alle spalle delle tre fortissime atlete colombiane, che fanno del pattinaggio la loro professione e sono al momento, in testa alle graduatorie mondiali. La Santucci, ha raccimolato diversi punti grazie a una fuga solitaria, che le ha valso a fine gara il quinto posto finale, a ulteriore conferma del suo alto valore atletico a livello europeo. La Santucci si è ben comportata anche nelle corse di velocità con l'undicesimo posto nel giro lanciato e il dodicesimo nella 500 mt spint, mentre ha invece deluso nella corsa ad eliminazione. Ottimo il comportamemto anche della compagna Letizia Bellini che ha ottenuto l'ottavo posto nella corsa sprint e il decimo nel giro lanciato, andando ancora una volta a piazzarsi tra le prime dieci atlete a livello europeo. Letizia inoltre si è messa al servizio del team nazionale nelle gare di fondo come gregaria d'eccezione. Sempre nella categoria juniores B, Noemi Buresta, è invece stata frenata da dei problemi fisici di salute che le hanno permesso di portare a casa solo dei piazzamenti. Martina Milandri ha disputato delle buone prestazioni al meglio delle sue possibilità cosi come pure Alice Rossini che, nonostante la febbre e il virus gastro intestinale è comunque stata in grado di gareggiare e ottenere un ottimo venticinquesimo posto tra le più forti atleti europee. Sicuramente per queste due sopra citate atlete, si è trattato di un'ottima possibilità di incrementare il loro bagaglio tecnico con un'esperienza di altissimo valore, in quella che è stata definita la pista di pattinaggio più veloce e bella del mondo, in un Trofeo a cui, ogni anno prende il via il meglio del meglio del pattinaggio mondiale. In contemporanea con Geisingen a Imola si è gareggiato il Trofeo Città di Imola, giunto alla sua 38^edizione, erano presenti a difendere i colori ravennati lo juniores Mattia Guerrini che ha ottenuto un terzo posto nella gara di fondo e il quarto posto nella 300 mt sprint; Francesco Santangelo e Marco Milandri che hanno gareggiato nella categoria ragazzi, ottenendo dei piazzamenti così come pure Sara Ceccarello tra le allieve.

Il week end precedente il team ravennate a Pianoro,sulle ridenti colline bolognesi era sceso in pista per disputare il campionato regionale su strada e ancora una volta il sodalizio di Gianni Giugni, allenato da Stefano Rossini ha consolidato la leadership in regione andando ad aggiudicarsi il titolo di miglior team dell'Emilia Romagna, grazie ai risultati ottenuti da tutti i suoi atleti presenti.

La mattatrice dell'evento è stata sicuramente Alice Rossini, che al suo primo anno di attività agonistica sta facendo veramente vedere del talento e si è aggiudicata in questa occasione ben tre medaglie d'oro, nella categoria ragazze. Alice è salita sul gradino più alto del podio nella 300 mt sprint e nella 2000 mt corsa a punti, e si è appunto laureata neo campionessa regionale in entrambe le specialità. Inoltre insieme alle compagne di team Sara Ceccarello e Martina Milandri ha contribuito alla vittoria della staffetta a squadre. Alle spalle di Alice, grandi risultati anche per Letizia Bellini, che tra le juniores ha vinto sia la 500 mt sprint che la corsa a punti, e si è aggiudicata la medaglia d'argento nell'americana a squadre con le compagne Giada Santucci e Benedetta Rossini. Due vittorie che si tingono in imprese, quelle ottenute grazie ad Alessandro Gherardi che, tornato dopo un anno di inattività dal pattinaggio, ha totalmente dominato e vinto la corsa a punti tra i seniores e la staffetta a squadre con i compagni Luca Baldini e Mattia Guerrini. Inoltre Gherardi si è piazzato al secondo posto nella corsa sprint. Due medaglie a tutto merito anche per il compagno di categoria, Luca Baldini, che si è piazzato nella piazza d'onore nella corsa a punti e al terzo posto nella gara di velocità. Sempre tra i seniores, ma in campo femminile seconda piazza per Benedetta Rossini nella gara sprint e terzo gradino del podio nella corsa a punti, oltre l'argento nella staffetta; così come pure la compagna Giada Santucci che oltre l'argento nell' americana si è aggiudicata la stessa medaglia anche nella corsa a punti e il quarto posto nella 500 mt sprint.

Ben tre medaglie d'argento sono finite al collo dell'allievo Francesco Rossini,sia nella corsa a punti, nella velocità e nell'americana con i compagni Francesco Santangelo e Marco Milandri. Santangelo ha ottenuto inoltre, il quinto posto nella 300 mt sprint. mentre Milandri è salito due volte sul podio, giungendo al secondo posto nella corsa a punti e al terzo nella prova sprint. La sorella, Martina Milandri nella categoria maggiore, le allieve si è piazzata al secondo posto nella gara sprint e terza nella corsa a punti, mentre, come già sopracitato, si è aggiudicata la staffetta come pure Sara Ceccarello, che nelle singole gare, però non è andata oltre il quinto e sesto posto. In gara tra gli juniores, oltre la Bellini era presente Noemi Buresta che ha vinto due medaglie di bronzo, mentre in campo maschile Mattia Guerini dopo aver vinto la staffetta con Baldini e Gherardi è salito sul podio al terzo posto nella prova di velocità e si è piazzato quarto nella gara di fondo. In totale i ravennati si sono aggiudicati 24 medaglie di cui 7 del metallo più pregiato, 10 di argento e 7 di bronzo.

A fronte di questi buon risultati il ct della nazionale Presti ha indetto un raduno tecnico regionale a Bologna per fare il punto della situazione in regione e educare i giovani "talenti" dell'Emila Romagna affinchè possano diventare delle giovani promesse per il futuro agonistico di questo sport : a questo importante evento ben 11 atleti convocati fanno parte del team ravennate. Il prossimo appuntamento con l'agonismo è previsto per il prossimo weekend con l'importante classica internazionale "Trofeo Fini Sport" a Bologna, nell'impianto Vasco de Gama.

Area degli allegati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento