menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrampicata sportiva, i 52 migliori climber della regione si sfidano a Marina di Ravenna

Una bella giornata di sole settembrino ha fatto da cornice alla ripresa ufficiale delle competizioni agonistiche 2020 forzatamente bloccate per l’emergenza Covid

Una bella giornata di sole settembrino ha fatto da cornice alla ripresa ufficiale delle competizioni agonistiche 2020 forzatamente bloccate per l’emergenza Covid. Ed è stata proprio la nostra regione ad avere l’onere e l’onore di dover inaugurare e testare, presso l’area sportiva di Via del Marchesato a Marina di Ravenna, il nuovo protocollo recentemente diramato in merito dalla Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana).

Sabato 5 settembre infatti, presso la torre di arrampicata gestita dall’Istrice asd, si sono sfidati, nella specialità Lead, i 52 migliori climbers del panorama regionale, panorama che può attualmente vantare oltre cinque mila tesserati e numeri in continua crescita. La scelta della location di Marina di Ravenna per la ripresa delle competizioni non è casuale: gli ampi spazi verdi dell’area sia per gli atleti sia per gli accompagnatori ed il pubblico, oltre alla naturale ventilazione garantita dalla vicinanza col mare, rappresentano infatti una ulteriore mitigazione oltre alle misure previste dal protocollo Fasi.

In campo maschile la classifica finale assoluta ha sancito il trionfo di Francesco Vender della Four Climbers Bologna subito davanti al talentuoso atleta ravennate dell’Istrice asd Andrea Lidonnici; terza posizione per Sergio Bortolameotti del Parma Climbing. In campo femminile ha dominato Savina Nicelli del Macaco Piacenza subito davanti alla giovanissima ravennate Alice Strocchi in forza alla Carchidio Strocchi Faenza; terza posizione per Alice Caroli del Blocstation Forlì. Nella speciale classifica, divisa per età, tre medaglie per gli atleti di casa dell’Istrice ASD: oro per Andrea Lidonnici nella categoria U18M, argento per Giulia Baldi nella categoria U20F e bronzo per Ludovico Borghi nella categoria U16M. Buoni piazzamenti si sono poi registrati per Sara Arcozzi, settima in classifica finale, Giulia Asirelli nona, Giulia Baldi dodicesima, Nicola Yijun Grilli diciottesimo, Ginevra Tomasin e Michela Guerra diciannovesime pari merito, Anna Pugliese ventunesima e Sofia Gavelli ventiquattresima.

Oltre alla soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione agonistica dello scorso sabato, per la società giallorossa si è poi aggiunta anche la diramazione, proprio in questi giorni da parte della Federazione, della convocazione per la nazionale giovanile di tre giovani atleti ravennati specializzati nella arrampicata veloce (Speed). Oltre agli ormai veterani Francesca Vasi e Filippo Maresi è arrivata infatti la prima chiamata anche per Ludovico Borghi che varcherà, accompagnato dal tecnico Corrado Riva e per la prima volta con la maglia azzurra, le porte del Centro Federale di Arco in provincia di Trento il prossimo 18 settembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Domotica

Le cappe da cucina ideali per una casa smart

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento