menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica, due titoli regionali allievi e convegni aperti a tutti

Non mancano i risultati dei propri portacolori, in tutte le categorie, e allo stesso tempo sono numerose le iniziative che vedono Atletica Ravenna sempre più protagonista anche fuori dai campi di atletica

La stagione 2019 sta volgendo al meglio per Atletica Ravenna: non mancano i risultati dei propri portacolori, in tutte le categorie, e allo stesso tempo sono numerose le iniziative che vedono Atletica Ravenna sempre più protagonista anche fuori dai campi di atletica.

A Modena ai Campionati Individuali Regionali Allievi/Juniores/Promesse, due dei portacolori giallorossi hanno conquistato, il 21 e 22 settembre scorso, il titolo regionale: Andrea Celeste Lolli prima nel salto in alto allieve (tra qualche giorno verrà premiata, unitamente ad altri atleti under 18, dall’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia) e Mouhamed Pouye primo nei 110 ostacoli allievi, con un brilante primato personale, crono di assoluto valore regionale e nazionale. Sei tra i Cadetti e Ragazzi dell’Atletica Ravenna sono stati convocati per rappresentare, il prossimo 13 ottobre, la Provincia di Ravenna al Trofeo delle Province 2019: Enrico Ricci, Enrico Vernarelli, Filippo Fantini, Sebastian Donati, Andrea Benini, Matilde Dini.

Atletica Ravenna ha, da quest’anno, instaurato molte collaborazioni e partnership con enti promozionali sportivi, associazioni di volontariato e altre società sportive soprattutto per proporre e sostenere progetti volti all’inclusione sportiva. A questo proposito Atletica Ravenna ha programmato diversi eventi, con il patrocinio del Comune di Ravenna, il CONI Ravenna, il CSI Ravenna e d’intesa con l’associazione Letizia Onlus la Macina, racchiusi nel progetto “Sport e disabilità, inclusione nell’atletica per tutti”.

Dal 16 ottobre 2019 al 20 febbraio 2020 si terranno quattro convegni gratutiti, aperti alla cittadinanza, presso la sala comunale “Silvio Buzzi”, in V.le Berlinguer 11 a Ravenna. Esperti in medicina dello sport, logopedia, psicologia, sociologia approfondiranno tematiche di sicuro interesse per ogni sportivo. I convegni ambiscono a coinvolgere ed informare tecnici, atleti, appassionati sportivi, e semplici praticanti evidenziando le particolarità e i vantaggi di svolgere un’attività sportiva “inclusiva” da parte di bambini/ragazzi con disabilità; l’inclusione, l’integrazione tra atleti “normodotati” e con disabilità può diventare uno strumento di crescita per tutti, sia dal punto di vista umano che agonistico-sportivo.

Il 4 ottobre scorso, invece, al campo di Atletica Leggera di Ravenna si è tenuto il primo evento del progetto: Atletica Ravenna, attraverso l’ufficio scolastico sportivo, ha richiamato al Campo Scuola Marfoglia di Ravenna diverse classi delle scuole primarie di primo e secondo grado, facendo partecipare attivamente i ragazzi a svariate prove di atletica leggera: corsa, ostacoli, salto in alto, getto del peso, staffetta, e naturalmente alla partenza erano in contemporanea sia ragazzi “normodotati” che con disabilità.

Andrea Celeste Lolli-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento