rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Sport

Basket, l'Acmar supera Ferrara e approda a gara 5: grande festa al PalaCosta

Il punto del pareggio arriva al termine di una partita che l'Acmar ha condotto dall'inizio alla fine: forti di precisi adeguamenti difensivi, che hanno inizialmente tolto i punti di riferimento all'attacco avversario, i ragazzi di Giordani hanno costruito un parziale di 16-0

Storica doppietta della società giallorossa, che ha superato Ferrara in gara-4 dei quarti di finale playoff di Dna Silver e, in contemporanea ma a Grado, ha conquistato uno storico Scudetto Under19 Elite con la squadra Juniores. Il punto del pareggio arriva al termine di una partita che l’Acmar ha condotto dall’inizio alla fine: forti di precisi adeguamenti difensivi, che hanno inizialmente tolto i punti di riferimento all’attacco avversario, i ragazzi di Giordani hanno costruito un parziale di 16-0 in risposta al primo canestro dell’incontro, realizzato da Jennings.

Con l’inerzia finalmente in mano, l’Acmar ha allungato ulteriormente, virando la boa del 10’ sul 23-7. Due zampate degli americani della Mobyt hanno rimesso la partita sui binari giusti per la formazione ospite, che è rientrata fino a sfiorare la singola cifra di svantaggio nel corso del secondo quarto. L’Acmar non ha tremato e anzi, in chiusura di terzo quarto è riuscita ad allungare nuovamente, spinta dai canestri di un ritrovato Amoni (13) e dai bersagli pesanti dei suoi americani, grandi protagonisti. L’applauso più importante è per Eugenio Rivali, anima della squadra e uomo decisivo di un finale di partita nel quale i giallorossi hanno saputo mantenere un buon controllo sul rientro, prevedibile, della Mobyt.

Basket, l'Acmar supera Ferrara (Foto Argnani)

La festa finale del PalaCosta, anche domenica un vero e proprio fattore di questa serie, esplode a pochi istanti dalla sirena finale, per poi deflagrare una volta che dalla panchina ravennate si alzano i primi canti di gioia per il contemporaneo Scudetto dell’Under19. Festeggiano in oltre 600, coloro che sono rimasti all’interno dell’impianto trepitando per il destino dei Leoncini. E’ la grande vittoria della famiglia giallorossa. Le sorti della serie saranno decise ora dalla quinta e ultima partita, in programma a Ferrara mercoledì alle 20.30.

Il coach Lanfranco Giordani: “Provo una enorme soddisfazione per avere portato questa serie a gara-5. Siamo estremamente orgogliosi di quanto abbiamo fatto e, arrivati a questo punto, non abbiamo nessuna intenzione di andare a Ferrara per recitare la parte degli sparring partners. Proveremo a vincere: siamo riusciti a produrre un grande impatto grazie alle scelte tecnico tattiche che abbiamo provato dopo gara-2 ed è qui che va ricercata la differenza vista in campo in avvio di gara. Abbiamo tolto alla Mobyt i canestri facili che gli avevano regalato inerzia nei match precedenti e con un buon attacco abbiamo creato il gap. Sono felice per la nostra gente: siamo un pubblico genuino, che mette in campo tutto ciò che ha a disposizione e si fa voler bene un po’ da tutti. L’ultima battuta è per gli Under e per Ceccarelli. Sono stati tutti bravissimi”.

Acmar Ravenna – Mobyt Ferrara 73-61
(23-7, 36-26, 56-42)

Ravenna: Amoni 13, Cicognani 11, Rivali 15, Bedetti, Foiera 2, Broglia, Locci, Singletary 16, Sollazzo 17. All.Giordani

Ferrara: Bottioni 8, Spizzichini 1, Amici 5, Ferri 7, Casadei 8, Andreaus, Pipitone, Jennings 16, Ghirelli, Mays 16. All. Furlani.

Arbitri: Ciano di Pisa, Galasso di Siena, Ascione di Caserta.
Note: T2: Ra 22/40, Fe 19/35; T3: Ra 3/13, Fe 6/27

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, l'Acmar supera Ferrara e approda a gara 5: grande festa al PalaCosta

RavennaToday è in caricamento