Basket, coach Ciocca: “Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra”

Umori opposti negli ambienti Acmar e Crabs dopo gara-3 dei quarti play-off: coach Ciocca pensa alla semifinale con Corno di Rosazzo, Ambrassa al futuro dei "granchi".

Dopo una partita così, chiusa tra le lacrime degli sconfitti e l'esaltazione più pura dei vincitori, naturale che gli umori si riflettano anche sugli allenatori. “Sono felice ovvio – attacca il coach di Ravenna, Cesare Ciocca –. E' stata una serie degna di esser iscritta negli annali dei play-off: ben preparato, giocato senza risparmio. Faccio i miei complimenti a Rimini che non ha mai mollato, neppure quando erano sotto di sei-sette punti. Sapevamo che la forza dei Crabs era proprio questa: dare tutto negli ultimi minuti di gara. Il nostro piano partita, in questo senso era facile, venir qui per giocarcela sul loro terreno, sul piano della fame e della grinta. Ai ragazzi prima della partita ho detto questo, che siamo una buona squadra ma per essere una grande squadra dovevamo giocarcela fino all'ultimo. E così è stato”. Sul futuro, la semifinale contro Corno di Rosazzo: “E' tatticamente una serie più leggibile anche se Corno ha due-tre variabili impazzite, come Nanut, che rendono impossibile ogni pronostico. Lavoreremo soprattutto per recuperare energie fisiche e mentali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutt'altro che felice ma molto sereno, Fabrizio Ambrassa, tecnico dei biancorossi: “E' andata come doveva. I primi dieci punti li abbiamo realizzati per errori loro e non perché fosse cambiata l'inerzia. Ravenna è riuscita così a rimettere la partita sui suoi binari, facendo valere la maggiore fisicità. Il finale poteva premiare tutt'e due; è andata così, nessun demerito altrui, anzi. Il futuro? Intanto mi manca ancora una partita con l'Under 14 poi si vedrà. Si tratterà di fare giuste valutazioni perché quanto di buono è stato fatto quest'anno sia a livello tecnico sia d'entusiasmo in Città, possa mantenersi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento