Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport Faenza

Basket, dopo 20 anni Pierich si ritira e diventa team manager dei Raggisolaris

La pallacanestro giocata saluta un grande giocatore ed è pronta ad accoglierlo nelle vesti di dirigente

La pallacanestro giocata saluta un grande giocatore ed è pronta ad accoglierlo nelle vesti di dirigente. Simone Pierich ha deciso di ritirarsi dopo oltre vent’anni di carriera e la sua nuova veste sarà quella di team manager dei Raggisolaris e di dirigente della Raggisolaris Academy. La decisione di iniziare a quarant’anni questa nuova vita sportiva proprio a Faenza, testimonia quanto si sia legato alla società pur avendovi giocato soltanto una stagione. In bocca al lupo Simone per questo nuovo ruolo!

Goriziano di nascita, ma forlivese d’adozione (ha giocato prima nella FulgorLibertas e poi nella Pallacanestro 2.015) tanto che a Forlì vive da anni insieme alla famiglia, Pierich ha iniziato a giocare a pallacanestro nel 1997 nel settore giovanile del Club Modena Basket, primo passo di una lunga e invidiabile carriera che lo ha portato anche in serie A1 dove ha vestito i colori del Basket Livorno e della Junior Casale Monferrato. Nel suo palmares spiccano anche cinque partite con la maglia della nazionale maggiore. Nella scorsa stagione è passato ai Raggisolaris vestendo subito i panni di leader e il 26 maggio 2021 a Bernareggio (gara 5 dei quarti di finale play off) ha gioca la sua ultima partita. Ora è pronto per la nuova avventura da team manager.

“Per me è un giorno particolare perché inizia la mia carriera fuori dal campo - spiega Pierich -. Purtroppo finisce quella da giocatore, ma per fortuna incomincerà una nuova vita sempre nella pallacanestro nei Raggisolaris e nella Raggisolaris Academy. Un’avventura davvero stimolante e ringrazio Filippo Raggi, Andrea Baccarini e Cristian Fabbri per avermi dato questa opportunità. Chiudo una carriera che è stata molto lunga e sono orgoglioso di quello che ho fatto, e vorrei ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino, ma adesso sono proiettato nel futuro nel mio nuovo ruolo di team manager. Ho avuto la fortuna di aver giocato l’ultimo anno della mia carriera in questa società, che è ambiziosa e che vuole crescere anno dopo anno e io farò di tutto per dare il mio contributo. Il mio compito sarà di essere sempre vicino alla prima squadra per dare una mano in ogni ambito e per far pensare ai giocatori soltanto alla pallacanestro ed inoltre aiuterò l’Academy per far crescere i ragazzi, dando anche nuove idee: cercherò insomma di essere il più produttivo possibile”.

Molto soddisfatto è anche Filippo Raggi, presidente dei Raggisolaris. “Con Simone abbiamo subito trovato empatia – sottolinea - perché è una persona simpatica e solare. Abbiamo condiviso questo progetto all’unanimità e in fretta e con lui inizieremo un nuovo percorso che si protrarrà negli anni. Avrà la responsabilità di un vivaio e darà una mano alla prima squadra per aiutarci ad ambire a qualcosa in più. Questa scelta è stata condivisa con l’allenatore che aveva chiesto una simile figura professionale e abbiamo pensato che Simone fosse la persona giusta”.

Fondamentale sarà anche l’apporto che Pierich darà alla Raggisolaris Academy. “Simone ha visto da giocatore, ma non solo, tante piazze italiane che lavorano nel settore giovanile – afferma Cristian Fabbri, presidente della Raggisolaris Academy - e se vogliamo crescere come Academy dobbiamo ogni anno inserire in società persone qualificate: credo che lui sia la figura giusta per compiere un altro passo avanti. È una persona che ha molte idee e tanta voglia di fare e sono certo che ci darà una grande mano anche al Campus per organizzare eventi e altre attività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, dopo 20 anni Pierich si ritira e diventa team manager dei Raggisolaris

RavennaToday è in caricamento