rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Basket, l'Acmar Ravenna schiaccia Fiorese Bassano

E' un'Acmar in forma smagliante quella che approccia e vince la partita infrasettimanale valida per il sesto turno di campionato contro la Fiorese Bassano

E' un'Acmar in forma smagliante quella che approccia e vince la partita infrasettimanale valida per il sesto turno di campionato contro la Fiorese Bassano. I giallorossi di coach Ciocca conducono dal primo all'ultimo minuto contro la formazione veneta, scavando sin dai primi minuti un gap presto rivelatosi incolmabile per la squadra di coach Beltramello.

Ravenna ha così conquistato due punti che portano in positivo il suo bilancio (ora composto di 3 vittorie e 2 sconfitte) e che valgono il quinto posto in classifica, al pari di Rovereto, Montegranaro e Riva del Garda, sia pure con una partita in meno rispetto alle avversarie. Da segnalare, sulle tribune, la presenza del giocatore dei New Orleans Hornets e della Nazionale italiana Marco Belinelli, attualmente in Italia per il lockout dei club NBA.

L'Acmar si presenta alla palla a due con Davolio, Filattiera, Quartieri, Sanlorenzo e Barbieri in quintetto e con Fabio Delvecchio in panchina al posto di Andrea Locci: i ravennati mettono in campo sin dai primi possessi una difesa puntuale e concentrata, giostrando al tempo stesso la palla con fluidità in attacco. L'equilibrio si rompe già dopo un paio di minuti, con i canestri di Barbieri (7-2 al 3'), e poi di Amoni, che si presenta al pubblico di Anzola con due bombe su due passaggi smarcanti di Filattiera, che valgono il momentaneo 16-8 dopo appena 6' di gara. Un altro canestro di Barbieri vale il +10 (18-8), poi è Bosio, in campo senza la maschera protettiva al naso fratturato dieci giorni fa con Fossombrone, a lanciare la fuga ravennate.


L'esterno nativo di Udine apre con una entusiasmante schiacciata in contropiede, poi prosegue con una bomba dall'angolo e con un gioco da tre punti da rimessa da fondo, per il 32-10 che, al 13', indirizza ancor di più la partita verso l'Acmar. Il secondo quarto vede poi un minimo rientro da parte di Bassano, alimentato dai canestri da tre punti di Carlesso e di Bordignon, fino al 44-27 dell'intervallo lungo. Il terzo quarto scorre via senza particolari sussulti, con l'Acmar capace di aumentare progressivamente il proprio vantaggio fino a scollinare quota trenta lunghezze grazie ancora una volta a Bosio (72-41) e poi al canestro da tre punti di Sanlorenzo (77-46).

Da lì alla fine della partita c'è spazio anche per i sette minuti di Frigoli e per i primi 4' di Fabio Delvecchio, ala classe 1994 giunta in prestito da Cesenatico che ha bagnato l'esordio con due canestri da due punti. L'esilio forzato ad Anzola si chiude così con un positivo 91-65, che dona morale ed energia all'Acmar verso la coppia di lunghe trasferte che il calendario le pone di fronte: già domenica i giallorossi saranno ospiti della Vis Spilimbergo, per poi viaggiare anche domenica 6 novembre, quando saranno ospiti della AD Monfalcone presso la palestra di via Baden Powell.

Al termine delle due partite disputate alla palestra di via Lunga, Acmar Basket Ravenna Piero Manetti desidera ringraziare la società Anzola Basket ed in particolare il signor Andrea Fiorini per la collaborazione e per la cordialità in questi giorni.

Acmar Ravenna - Fiorese Bassano 91-65 (22-8; 44-27; 67-39)
Ravenna: Bosio 19, Zambrini 4, Frigoli 3, Amoni 11, Davolio 2, Quartieri 14, Barbieri 12, Filattiera 15, Delvecchio 4, Sanlorenzo 7. All.Ciocca
Bassano: Jashari ne, D'Incà 13, Pietrobon 2, Camazzola 9, Carlesso 11, Stopiglia 7, Bordignon 8, Silvestrucci 6, Tosetto 7, Sinicco 2. All.Beltramello
Note: T2: Ra 22/43, Ba 17/40; T3: Ra 9/16, 5/20; Tl: Ra 20/29, Ba 16/21.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, l'Acmar Ravenna schiaccia Fiorese Bassano

RavennaToday è in caricamento