menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, la Rekico con Firenze è in cerca del tris 'toscano'

Un trittico dal sapore toscano, perché il match con Firenze arriva dopo quelli con Cecina ed Empoli

Alla caccia del tris. La Rekico riceverà domenica alle 18 l’All Food Enic Firenze, formazione reduce dal colpo casalingo con Rimini dopo un tempo supplementare, e in caso di successo coronerà una settimana perfetta con tre vittorie ottenute in soli otto giorni. Un trittico dal sapore toscano, perché il match con Firenze arriva dopo quelli con Cecina ed Empoli. Le motivazioni non mancheranno dunque ai Raggisolaris, visto anche il quarto posto in coabitazione con Rimini e Omegna, agganciate nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso. Anche Firenze ha il morale alto dopo aver compiuto un passo avanti nella salvezza diretta battendo la Rinascita Basket Rimini. Tra i tanti motivi di interesse legati a questo incontro c’è anche il ritorno di Giovanni Bruni al PalaCattani: il playmaker è stato il capitano della Rekico nella stagione 2019/20. Rekico - Firenze sarà in diretta streaming su LNP Pass (si può sottoscrivere l’abbonamento annuale o acquistare il singolo incontro).

L'avversario

Sarà all'insegna dell'amarcord il match tra Rekico e All Food Enic Firenze di domenica. Nella squadra toscana gioca infatti Giovanni Bruni, capitano dei Raggisolaris nella stagione 2019/20, interrotasi a marzo causa Covid nel momento in cui i faentini erano rientrati in corsa nella lotta play off. Il playmaker 39enne è insieme alla guardia Davide Poltroneri (classe 1985) la chioccia di un gruppo giovane che sta lottando per conquistare la salvezza e che è reduce dalla grande vittoria ottenuta mercoledì contro Rimini dopo un tempo supplementare. Un successo che ha regalato ai toscani il decimo punto in classifica, facendo compiere un passo avanti verso la salvezza diretta, considerando anche che devono recuperare la partita con Alba non disputatasi domenica scorsa.

L'All Food Enic ha iniziato la scorsa estate un nuovo progetto promuovendo come capo allenatore il vice Marco Del Re a cui è stato affidato un roster dall'età media bassa e in gran parte proveniente dal settore giovanile con tante conferme e pochi volti nuovi: gli unici nuovi arrivi oltre a Bruni sono infatti il centro Tommaso De Gregori (classe 1998) lo scorso anno a Lecco in serie B e l'under del 2001 Nemanja Misljenovic, pivot serbo tesserato un mese fa che aveva disputato la prima parte di stagione a Casale Monferrato in A2.

Tanti sono dunque i giocatori dal lungo passato a Firenze come le ali classe 1997 Andrea Filippi e Lorenzo Passoni (autore di ben 26 punti contro Rimini), l'ala\pivot Niccol Goretti, la guardia Lorenzo Merlo, il capitano Vieri Marotta e i giovani Pietro Forzieri, guardia del 2003, Edoardo Corradossi, guardia\ala del 2003 e Brando Pracchia, ala del 2002. La Rekico ha già affrontato una squadra di Firenze nella sua storia, precisamente nei quarti di finale play off della stagione 2016/17, ma era la Fiorentina Basket poi unitasi con i Pino Dragons in quella estate, dando vita all'attuale All Food Enic. In quella formazione c'era Poltroneri, decisivo in gara 3 per la qualificazione in semifinale dei toscani. La guardia non ha perso il vizio di far canestro come dimostrano i 15 punti segnati contro Rimini e i liberi decisivi che sono valsi la vittoria. 

Il prepartita

“Anche con Firenze mi aspetto una partita in cui si giocherà a ritmi alti – spiega l’ala Simon Anumba -, perché affronteremo una squadra giovane che correrà sin dalla prima azione: la stessa situazione che ci è già capitata con Cecina ed Empoli. Dovremo quindi partire aggressivi ed imporre subito il nostro gioco, giocando anche in maniera più fluida in attacco, perché ad Empoli siamo stati prevedibili in molte occasioni. Firenze ha giocatori d’esperienza come Bruni e Poltroneri ed è una buona squadra come dimostra anche la vittoria con Rimini, ma come sempre non dobbiamo guardare i risultati dei nostri avversari, perché dovremo concentrarci soltanto su noi stessi. Vincere significherebbe centrare tre vittorie in una settimana e arrivare alla pausa di Pasqua facendoci un bel regalo, potendo così riposare con il morale alto in vista dell’ultima parte di stagione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento