menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, per Ravenna una missione nella capitale: sfida all’Eurobasket Roma

Quella di Roma è la seconda di quattro trasferte consecutive per la squadra bizantina

Seconda delle quattro trasferte consecutive per l’OraSì Ravenna, che questa mattina è partita per Roma dove domani affronterà l’Eurobasket nella sfida valida per la 20ma giornata (settima di ritorno) del girone rosso di Serie A2. Anche in questa occasione era prevista una sosta sul percorso, ad Acquasparta in Umbria, dove la truppa giallorossa ha svolto un allenamento ospite della Union Basket Terni. L’associazione dilettantistica guidata dal presidente Pierpaolo Pasqualini è nata nel 2011 dall’unione di tre realtà sportive ternane con l’obiettivo di tenere insieme e formare i bambini che hanno la passione per il basket e oggi conta quasi 250 tesserati dai 5 ai 30 anni, con undici squadre che vanno dal minibasket alla prima squadra, impegnata nel campionato di serie D.
In serata poi l’arrivo a Roma, dove domani alle 18 è in programma il match al Pala Avenali, arbitrato da Pazzaglia di Pesaro, De Biase di Udine, Capurro di Reggio Calabria. 
Il prepartita nelle parole di coach Massimo Cancellieri e di Davide Denegri.

“Non è semplice per nessuna squadra di A2 affrontare una serie di partite ad un ritmo così serrato – commenta il coach giallorosso – Per quanto ci riguarda la gestione del recupero delle energie fisiche è stata fatta al meglio, ma se avremo smaltito o meno le tossine della gara di mercoledì lo vedremo solo domani in campo. Mi piacerebbe che l’importante vittoria di Scafati servisse alla squadra per prendere ulteriore consapevolezza nei propri mezzi: mercoledì il successo è arrivato grazie soprattutto al contributo di Cinciarini, ma se da domani tutti gli altri avessero la tranquillità di contribuire e partecipare credo potremmo riuscire a vincere più partite. Eurobasket può contare su giocatori molto fisici, all’andata abbiamo sofferto il loro atletismo e per questo dobbiamo giocare pareggiando quell’intensità. È una squadra rodata e abbastanza imprevedibile, che ha dei punti fermi ma dove tutti mettono qualcosa per arrivare alla vittoria. Noi dobbiamo riuscire a produrre una prestazione di squadra che prima di tutto convinca noi stessi di poter essere competitivi in una partita del genere dopo tre giorni”.

“A Scafati è arrivata una bella vittoria, a cui tenevamo tanto, ma dobbiamo subito liberare la testa e pensare alla prossima partita, ancora in trasferta – aggiunge Denegri – Incontreremo una squadra forte, che sta disputando un ottimo campionato e a cui dobbiamo prestare molta attenzione. Come all’andata sarà una sfida dura e stiamo lavorando per farci trovare pronti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento