Sport

Basket, playoff: la prima battaglia è di Ravenna. Roma battuta 93-87

Si chiude vittoriosamente la prima storica partita di playoff per l'OraSì Ravenna, che al Pala De Andrè sconfigge la Virtus Roma per 93-87.

Si chiude vittoriosamente la prima storica partita di playoff per l’OraSì Ravenna, che al Pala De Andrè sconfigge la Virtus Roma per 93-87. Al termine di un match avvincente e combattuto per tutti e 40 i minuti, le due triple di Tambone e Marks fanno pendere l’ago della bilancia in favore dei padroni di casa. Il play ex della partita è top scorer per i giallorossi con 22 punti a cui aggiunge 7 rimbalzi, mentre la guardia americana ne mette 17. Doppia cifra anche per Masciadri (16) e Taylor Smith (14 con 9 rimbalzi), mentre per Roma il migliore è Chessa con 24 punti e 5 triple. Gli ospiti riescono ad imporre i propri ritmi soprattutto in apertura, ma Ravenna, nonostante i problemi di falli dei due americani, rimane sempre in partita e conquista la vittoria stringendo le maglie difensive nel finale. Appuntamento per Gara 2 martedì 2 Maggio alle 20.30.

LA PARTITA
Parte forte l’OraSì che si porta subito 6-2 grazie alle triple di Tambone e Masciadri, ma Roma riesce presto ad alzare i ritmi e trova il sorpasso sul 10-12 al 5’ con la bomba del giovane Baldasso. I canestri di Marks valgono un mini parziale di 6-0 per il 16-12, ma 5 punti consecutivi di Chessa riportano avanti gli ospiti sul 16-17, prima che un libero di Chiumenti impatti il punteggio finale del primo quarto a quota 17. Il secondo periodo è aperto dalla bomba di Landi, e nonostante i punti di Smith, Roma trova il +4 sul 21-25 grazie alla tripla di Chessa. Sempre da dietro l’arco segna Sabatini e risponde Landi, poi Ravenna trova il 30 pari prima di metà quarto grazie a Masciadri. La partita resta in totale equilibrio, ma è ancora Chessa e firmare il nuovo tentativo di allungo ospite sul 40-45. I giallorossi reagiscono subito con un 6-0 e il canestro in penetrazione di Tambone a pochi secondi dalla sirena permette ai padroni di casa di tornare negli spogliatoi in vantaggio 46-45.

Il terzo quarto si apre ancora nel segno dell’equilibrio, con ancora Chessa dalla lunga distanza a firmare il pareggio a quota 52. L’ulteriore tripla di Landi vale il 52-55 e Roma torna a +5 sul 52-57 (parziale di 0-8). La risposta da 3 di Masciadri tiene a contatto l’OraSì in una partita dal ritmo molto alto, e Marks firma il controsorpasso giallorosso sul 65-64. Ravenna allunga il parziale a 7-0 chiudendo il terzo quarto con il canestro allo scadere di Masciadri per il +6 sul 70-64. I padroni di casa toccano il +8 sul 72-64 in apertura di quarto periodo con Capitan Raschi, ma gli ospiti restano a contatto grazie a due triple dell’altro capitano Maresca per il 74-70.Marks commette il quarto fallo, ma Ravenna torna a +5 sul 77-72. La Virtus però trova il sorpasso dopo un parziale di 3-9, chiuso dall’ennesima tripla di Chessa per l’80-81. Tambone risponde con la bomba dell’83-81 e Raffa impatta il match a quota 83 a 2’ dalla sirena finale. Smith segna il libero dell’84-83, poi la gran tripla di Marks vale il +4 (87-83) a 40’’ dalla fine e fa esplodere il Pala De Andrè. L’OraSì trova un paio di eccellenti sequenze difensive e Tambone segna ancora in contropiede per l’89-83. Maresca regala l’ultimo sussulto al pubblico di casa riportando i suoi a -3, ma Chiumenti chiude il match con la schiacciata in uscita dal pressing e Ravenna può festeggiare il successo nella prima storica gara di playoff per 93-87.

OraSì Ravenna – Virtus Roma 93-87 (17-17, 46-45, 70-64)
Ravenna: Smith 14, Scaccabarozzi ne, Sgorbati 4, Chiumenti 7, Marks 17, Raschi 4, Masciadri 16, Tambone 22, Crusca ne, Seck ne, Sabatini 9. All. Martino.
Roma: Brown 18, Raffa 10, Piccolo, Lentini, Maresca 15, Chessa 24, Sandri 4, Baldasso 3, Landi 11, Vedovato 2. All. Corbani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, playoff: la prima battaglia è di Ravenna. Roma battuta 93-87

RavennaToday è in caricamento