menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket serie B, la Rekico all'ennesima prova di maturità: arriva la Tramarossa Vicenza

Domenica la Rekico sarà attesa dall’ennesimo esame di maturità, ricevendo alle 18 al PalaCattani la Tramarossa Vicenza, formazione dal grande potenziale che ha perso contatto dalle prime posizioni dopo un buon avvio di stagione.

Un big match prima di tuffarsi nell’avventura della Coppa Italia. Domenica la Rekico sarà attesa dall’ennesimo esame di maturità, ricevendo alle 18 al PalaCattani la Tramarossa Vicenza, formazione dal grande potenziale che ha perso contatto dalle prime posizioni dopo un buon avvio di stagione. Le premesse per una sfida entusiasmante dunque non mancano, con i Raggisolaris che saranno chiamati a dare continuità alle ottime prestazioni ad Olginate e a Desio dove sono arrivate vittorie importanti che hanno permesso di essere a soli due punti dal primo posto. Dopo la gara con Vicenza la serie B osserverà un week end di riposo, ma non per la Rekico che sarà una delle otto formazioni di tutta la serie B a disputare la Final Eight di Coppa Italia in programma a Porto Sant’Elpidio e a Porto San Giorgio da venerdì 1 a domenica 3 marzo. Venerdì alle 16.15 affronterà Caserta nei quarti di finale e in caso di vittoria, una tra Cesena e Salerno nella semifinale in programma sabato  alle 12.30. La finale si giocherà domenica alle 15.15. 

L'avversario

Cinque vittorie nelle prime sette partite prima di avere un andamento ricco di alti e bassi che le sta facendo occupare l’ottavo posto in classifica. Questa è in sintesi la stagione della Tramarossa Vicenza, una delle potenziali big del girone, che non è mai riuscita ad avere un rendimento costante come dimostrano i soli 22 punti, frutto di sette vittorie casalinghe e di quattro in trasferta. Il potenziale dei veneti resta comunque di grandissimo livello ed infatti nelle restanti otto giornate di campionato, la squadra proverà a rialzare la testa per conquistare la migliore posizione possibile nella griglia play off.

La Tramarossa è completa in ogni reparto, con giocatori d’esperienza che da anni militano in serie B, e ha lo stesso roster di inizio stagione, non essendo ancora intervenuta sul mercato. Un’ulteriore testimonianza di quanto coach Marco Venezia disponga di qualità e talento soprattutto nei ruoli chiave. 

Sotto canestro troneggia il pivot italo-argentino Diego Corral, miglior realizzatore dei veneti con 16.4 punti di media conditi da 9.2 rimbalzi, che forma una delle migliori coppie di lunghi insieme ad Andrea Campiello, giocatore da 12.1 punti a gara. Completano il reparto Umberto Campiello, classe ’85 e di due anni maggiore del fratello, ed Enrico Crosato, ottimo realizzatore da tre punti. La cabina di regia è invece affidata a Daniele Demartini (10.5 punti di media) affiancato dal cecchino Daniele Quartieri (11 punti) come guardia e da Pietro Montanari come ala piccola. A dare il cambio agli esterni ci pensa l’under Giamaria Conte (classe 1997), uno dei protagonisti nelle ultime gare. La panchina è completata dai play Luca Contrino (2000) e Matteo Mezzalira (’99) e dalle guardie Piergiorgio Rigon (2001) e Luca Kedzo (2000).

Raggisolaris e Tramarossa si sono affrontate in cinque occasioni nelle ultime tre stagioni, con il bilancio che vede i faentini avanti 4-1, impostisi anche all’andata 85-79.

Il prepartita

“Veniamo da due vittorie importanti contro Desio e Olginate e per nulla scontate – sottolinea l’ala Marco Petrucci -, perché entrambe non meritano la posizione in classifica che occupano. Stiamo attraversando un buon momento e ora dobbiamo dare continuità ai nostri risultati nella partita con Vicenza, avversaria molto pericolosa e desiderosa di riscattarsi dopo la sconfitta nel derby con Padova.

Il suo reparto lunghi è uno dei migliori del campionato per qualità ed esperienza e dovremo essere bravi a limitare con la difesa il loro gioco spalle a canestro. L’atteggiamento sarà fondamentale e bisognerà avere la stessa determinazione mostrata a Desio, dove siamo riusciti a chiudere presto la partita imponendo il nostro ritmo.

La gara con Vicenza arriverà a pochi giorni dalla Coppa Italia, ma non ci faremo distrarre da questo importante evento, a cui penseremo soltanto da lunedì. Sappiamo che la classifica è corta e che non possiamo permetterci passi falsi viste la differenza canestri a sfavore con alcune avversarie: dobbiamo quindi pensare soltanto a vincere più partite possibile e questo è uno stimolo ulteriore che ci permette di essere ancora più determinati”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento