rotate-mobile
Sport Faenza

Basket serie B, un sabato sera in riva al lago d’iseo per la Rekico

Anche l’Argomm non può permettersi passi falsi, dovendo sfruttare al massimo le ultime sette gare di regular season per abbandonare l’ultimo posto in classifica, che condannerebbe alla retrocessione diretta

Sarà un sabato sera in riva al Lago d’Iseo quello che vivrà la Rekico, ospite dell’Argomm Iseo, match in programma domani alle 21 alla Palestra Antonietti (via Paolo VI 3, Iseo). Una gara che i faentini dovranno vincere ad ogni costo per conservare il quinto posto e per restare in corsa per il quarto in vista dello scontro diretto del prossimo turno con Cento. Anche l’Argomm non può permettersi passi falsi, dovendo sfruttare al massimo le ultime sette gare di regular season per abbandonare l’ultimo posto in classifica, che condannerebbe alla retrocessione diretta.

L’AVVERSARIO - L’Argomm Iseo occupa l’ultimo posto della classifica con 10 punti, frutto di tre vittorie casalinghe e di due in trasferta. Rispetto alla gara dell’andata terminata 85-80 per la Rekico, Iseo ha inserito l’ala Giorgio Riccardi, classe ’96, arrivato dal Sas Pellico Verolanuova (C Silver). Uno dei punti di forza di Iseo è avere dieci giocatori nelle rotazioni che si dividono punti e minutaggi, tanto che gli unici due atleti in costante doppia cifra sono il play/guardia Andrea Leone (assente domenica scorsa a Lecco), giocatore da 13.4 punti di media, e l’ala/pivot Gianluigi Prestini, che viaggia a 12.2 punti e 5.5 rimbalzi. Il reparto lunghi dei lombardi si completa con Stefano Scuratti e Gianluca Giorgi, centri con buona tecnica e muscoli, mentre tra gli esterni ci sono giocatori con caratteristiche differenti, che danno la possibilità a coach Mazzoli di avere tante soluzioni tattiche. Oltre agli esperti Alessandro Acquaviva, Marco Azzola, Diego Crescini e Andrea Saresera ci sono gli under Giovanni Veronesi e Gianmaria Dell’Aira, che debuttò con la maglia di Iseo proprio all’andata contro la Rekico.

IL PREPARTITA - “Ricordo molto bene la partita dell’andata – sottolinea coach Marco Regazzi -, quando rimontammo oltre dieci punti nell’ultimo quarto riuscendo a vincere soltanto negli ultimi minuti e per questo motivo non mi fido per nulla di Iseo. Questo girone ha dimostrato che di partite scontate non ce ne sono ed infatti non dobbiamo lasciarci influenzare dal loro ultimo posto in classifica. Sono comunque convinto che i miei giocatori non sottovaluteranno l’avversario, ma entreranno in campo concentrati e attenti per compiere un altro passo verso i play off, un traguardo che vediamo vicino, ma che non abbiamo ancora raggiunto. Iseo non ha un giocatore che si mette maggiormente in luce sugli altri anche se Leoni e Prestini sono atleti di categoria, perché è tutto il collettivo che ha qualità come si vede anche dalle statistiche. Attenzione poi ai tanti tiratori che si esaltano soprattutto quando giocano in casa. Servirà come sempre grande concentrazione per interpretare al meglio la partita”.

PROSSIMO TURNO - Dopo la trasferta di Iseo, la Rekico sarà attesa da una settimana di fuoco con tre incontri in pochi giorni. Si parte domenica 26 marzo alle 18 dal PalaCattani con il match casalingo contro la Baltur Cento, mentre giovedì 30 marzo alle 21 ci sarà la trasferta in casa dell’Urania Milano. Il trittico si completerà domenica 2 aprile in casa contro la CO.MARK. Bergamo (palla a due ore 18).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket serie B, un sabato sera in riva al lago d’iseo per la Rekico

RavennaToday è in caricamento