rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Basket

Basket serie B, per la Raggisolaris l'esame Rivierabanca Rimini

E' già tempo di derby per Faenza, domenica alle 18.00 c'è la Rivierabanca Rimini

È tempo di derby per i Raggisolaris. Domenica alle 18 al Flaminio di Rimini i faentini saranno ospiti della RivieraBanca, formazione che punta al salto di categoria in serie A2. Una sfida che si preannuncia davvero interessante, con i Raggisolaris che saranno galvanizzati dall’ottimo momento che stanno attraversando, mentre i padroni di casa vorranno riscattare il ko dell’esordio a Rieti contro la Real Sebastiani.

L’AVVERSARIO Una squadra costruita per salire in serie A2. Basta guardare i nomi del roster della Riviera Banca Rimini per rendersi conto delle ambizioni del club, che mai come in questa stagione ha allestito una squadra per puntare al salto di categoria, obiettivo sfumato la scorsa stagione a causa anche del Covid che l'ha costretta al ritiro durante i play off prima di disputare la semifinale. All'esordio in campionato la Riviera Banca ha perso 67-77 in casa della Real Sebastiani Rieti, l'altra grande favorita del girone C, mostrando comunque tutte le sue qualità.

Il nuovo corso è stato affidato a Matteo Ferrari, tecnico con un lungo passato in serie A2, che allena un roster rivoluzionato in estate con soltanto quattro confermati. Il playmaker Eugenio Rivali, la guardia Borislav Mladenov (classe 2000), l'ala Francesco Bedetti, autore di 14 punti all'esordio, e il pivot Tommaso Rinaldi, capitano e bandiera della pallacanestro riminese.

Il mercato ha portato esperienza e qualità in tutti i ruoli. Da Agrigento è arrivata la guardia Andrea Saccaggi, che ha segnato 23 punti contro Rieti, da Bergamo (serie A2) l'ala\pivot Stefano Masciadri, e dalla serie B l'ala Marco Arrigoni, ex Crema, e il play Andrea Tassinari, ex San Vendemiano, entrambi con un palmares di grande livello: Arrigoni ha vinto il campionato di serie B con Legnano e Forlì e Tassinari con Orzinuovi. Completano l'organico della Riviera Banca due under di valore: Luca Fabiani, centro classe 2002 e la guardia Alessandro Scarponi classe 2004.

I PRECEDENTI I Raggisolaris e la Rinascita Basket Rimini si sono incontrati quattro volte, una nella stagione 2019/20 (il match di ritorno non si giocò a causa della sospensione del campionato per Covid) e tre in quella 2020/21, una in Supercoppa e due in campionato. Il bilancio vede i faentini avanti 3-1.

IL PREPARTITAQuello con Rimini è un derby che conosco benespiega il play\guardia Riccardo Ballabio - lo scorso anno sono sempre state partite toste e belle da vedere in campionato e in Supercoppa e sono certo che sarà così anche questa volta.  Affrontiamo una squadra molto forte costruita per vincere, ma noi stiamo attraversando un ottimo momento e ci faremo valere. Bisognerà essere coesi verso un unico obiettivo per fare la nostra partita e giocare come sappiamo sicuri delle nostre potenzialità. Mi aspetto una partita molto tosta fisicamente, perché Rimini chiude molto bene l’area e quindi dovremo essere bravi a servire bene i nostri lunghi, mentre noi esterni dovremo penetrare e passare il pallone. Fondamentale sarà farli correre e colpirli con il contropiede e la transizione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket serie B, per la Raggisolaris l'esame Rivierabanca Rimini

RavennaToday è in caricamento