rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Basket

Serie B: I Raggisolaris in trasferta a Jesi per continuare a sognare i play-off

Il rush finale della stagione lungo tre giornate parte da Jesi, dove i Raggisolaris saranno impegnati nella difficile sfida contro la General Contractor

Il rush finale della stagione lungo tre giornate parte da Jesi, dove domenica alle 18.00 i Raggisolaris saranno impegnati nella difficile sfida contro la General Contractor. I marchigiani sono ad un passo dai play out, ma non dovranno essere sottovalutati, dato che il loro roster ha molti giocatori di categoria che però non sono riusciti ad esprimersi al meglio durante la stagione. Motivazioni altissime anche per i Raggisolaris, decisi a puntare ad un posto nei play off, distanti due soli punti.

L’AVVERSARIO - Nessuno si sarebbe mai immaginato di vedere la General Contractor Jesi ad un passo dai play out a tre giornate dal termine della stagione regolare. I marchigiani hanno infatti un roster più che competitivo con tanti giocatori di categoria, ma durante la stagione non sono mai riusciti ad avere un rendimento costante e questi alti e bassi stanno portando agli spareggi salvezza per mantenere la permanenza in serie B. La conferma è arrivata in queste ultime settimane: dopo le vittorie in casa di Cesena e della Npc Rieti, Jesi ha perso davanti al proprio pubblico di 28 punti contro la Luiss Roma.

I giocatori chiave della General Contractor di coach Francesco Francioni sono il pivot Mirko Gloria, miglior realizzatore dei suoi con 15.6 punti di media, il play/guardia Mattia Magrini, 10.8 punti di media e un passato in serie A2, le guardie Simone Rocchi (under classe 2000), arrivato da Cividale a stagione in corso e secondo miglior realizzatore con 13.9 punti di media, e Flavio Gay, ex di turno da 10.8 punti di media, e la guardia\ala Massimiliano Ferraro, che viaggia a 11.7 punti a partita. Su questi cinque uomini si basa l’attacco di Jesi che nella batteria dei senior può contare anche sull’esperienza della guardia\ala Nelson Rizzitiello e sul play Antonio Valentini.

Nel reparto under, dopo la rivoluzione invernale che ha portato alla partenza di Matteo Fioravanti, Matteo Fabi e Giorgio Calvi, è aumentato l’impiego di Rezart Memed, guardia del 2003, mentre Daniele Cocco (ala\pivot del 2001), Alex Genesi (guardia del 2003), Francesco Giulietti (play\guardia 2005) e Giacomo Moretti (guardia\ala 2004) non hanno un elevato minutaggio.

IL PREPARTITA - “A Jesi ci aspetta una partita davvero insidiosa – sottolinea il secondo assistente Iacopo Monteventi -, perché per entrambe ci saranno punti pesanti in palio. I nostri avversari possono ancora conquistare la salvezza diretta evitando i play out e quindi saranno molto motivati. Dovremo essere bravi a limitare la loro arma principale che è il tiro da tre punti. Jesi tenta infatti più di 31 conclusioni a partita oltre l’arco con ben quattro giocatori del quintetto, Magrini, Rocchi, Gay e Ferraro che tirano più di sei volte. Dovremo quindi accoppiarci subito soprattutto in transizione per evitare che trovino canestri facili da sotto e da tre punti. Per questa importante trasferta sono certo che ci saranno molti nostri tifosi sugli spalti del PalaTriccoli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: I Raggisolaris in trasferta a Jesi per continuare a sognare i play-off

RavennaToday è in caricamento