rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Basket Faenza

Basket, per i Raggisolaris un derby che promette emozioni a Imola

Il derby inaugura una settimana molto intensa per i Raggisolaris con ben tre incontri in otto giorni

È tempo di derby per i Raggisolaris, attesi domenica alle 18 dall’Andrea Costa Imola, in una sfida che promette emozioni. Entrambe le formazioni si presentano in buone condizioni e a rendere la gara ancora più bella sarà la cornice di pubblico, con molti tifosi faentini attesi sugli spalti. Il derby inaugura una settimana molto intensa per i Raggisolaris con ben tre incontri in otto giorni. Mercoledì alle 18 i faentini riceveranno Giulianova, mentre domenica 12, sempre alle 18, saranno a Senigallia. I biglietti per il settore ospiti si potranno acquistare domenica dalle 16.30 alle biglietterie del PalaRuggi. Il match sarà anche trasmesso in diretta streaming su LNP Pass.

L’avversario

Quella di domenica sarà la quarta sfida ufficiale tra Raggisolaris e Andrea Costa, incrociatesi soltanto tre volte nella loro storia in un incontro ufficiale, tutte nella stagione 2020/21 (una in Supercoppa e due in campionato) con gli imolesi che hanno sempre vinto. Quest’anno la squadra di coach Federico Grandi sta stupendo tutti, ritagliandosi il ruolo di rivelazione del campionato come dimostra il secondo posto in classifica frutto di sette vittorie in nove gare. Una marcia incredibile dato che la squadra è stata rifondata in estate, allenatore compreso, puntando su un gruppo giovane che ha subito mostrato tutto il proprio valore. Sono il gioco veloce e la difesa le maggiori armi tattiche dell’Andrea Costa grazie anche al playmaker Emanuele Trapani, miglior realizzatore dei suoi con 14.6 punti di media, bravissimo a guidare la squadra e a segnare canestri importanti, già diventato leader del gruppo. Altri giocatori chiave sono l’ala Tommaso Carnovali (14.4 punti di media) e l’ala\pivot Kevin Cusenza (10), i senatori della squadra insieme alla guardia Nunzio Corcelli, capitano dell’Andrea Costa, e alla guardia Carlo Trentin, chiamati a portare esperienza nei momenti difficili date le loro tante stagioni in serie B e a guidare il gruppo.

Un’ottima stagione la stanno disputando anche i ‘cavalli di ritorno’ William Wiltshire e Nicola Calabrese, ex di turno avendo giocato dal 2019 al 2021 a Faenza, entrambi nati nel 2001 e rientrati all’Andrea Costa dopo aver fatto esperienza in giro per l’Italia. Il primo con i punti e il secondo con la difesa sono diventati ingranaggi fondamentali nei meccanismi di coach Grandi. Il reparto esterni imolese si completa con il play Luca Fazzi, figlio d’arte classe 2002, e con la guardia Matteo Fussi (2002). Sotto canestro invece si sta facendo valere Alessandro Vigori, ripresosi dall’infortunio che lo ha tenuto fuori nella scorsa stagione bravo ad abbinare punti a rimbalzi, mentre Giacomo Guidi (2002) garantisce minuti dalla panchina. Oltre a Calabrese, che proprio nei Raggisolaris si è affermato in serie B, l’altro ex di turno è Marco Morara, a Imola nello scorso campionato e tra i protagonisti nella conquista della salvezza.

Il prepartita

“Andiamo ad Imola con la consapevolezza dei nostri mezzi – sottolinea Simone Lilli, primo assistente di coach Serra – e dopo la buona prestazione contro Montegranaro dove abbiamo combattuto per quaranta minuti senza mai tirarci indietro. Con l’Andrea Costa occorrerà giocare con ancora più concentrazione e attenzione, perché affronteremo una squadra che esprime una pallacanestro di altissimo livello grazie soprattutto a giocatori come Trapani, Carnovali e Cusenza anche se è tutto il gruppo ad essere di valore come sta dimostrando in ogni occasione. Credo che sarà una partita bella da vedere e spero che al PalaRuggi ci saranno tanti nostri tifosi che ci inciteranno dal primo all’ultimo minuto”.

Pietro Ugolini-3-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, per i Raggisolaris un derby che promette emozioni a Imola

RavennaToday è in caricamento