Basket

I Blacks Faenza non si fermano più: tesserato un playmaker di altissimo livello

Parla il nuovo atleta del roster: "Ho scelto di venire ai Raggisolaris perché il progetto che mi ha presentato Garelli mi ha convinto ed entusiasmato"

I Blacks Faenza tesserano Alberto Fragonara, playmaker scelto per portare qualità e freschezza in un ruolo chiave che ha già mostrato di saper interpretare molto bene nonostante la giovane età.

I suoi 22 anni non devono infatti ingannare, perché in carriera ha già maturato importanti e formative esperienze cestistiche come quella della scorsa stagione ai Legnano Knights in B Nazionale.

La carriera di Alberto Fragonara

Alberto Fragonara nasce a Novara il 27 aprile 2004 e a soli quattro anni inizia a giocare a pallacanestro, sport praticato da entrambi i genitori. La sua prima esperienza è a Trecate, paese in cui vive, nel Trecate Basket Club poi passa a Legnano giocando prima nei Knights e poi all’ABA.

Nella stagione 2020/21 debutta in serie B con la Sangiorgese, mettendosi talmente in luce da guadagnarsi la chiamata del New Basket Brindisi, società di serie A1, per partecipare alla Next Gen Cup.

Alla Sangiorgese resta anche nel campionato successivo poi si trasferisce al College Borgomanero, giocando in B e nell’Under 19 Eccellenza dove arriva fino alla finale, persa con la Stella Azzurra Roma.

Nel 2023/24 è in B Nazionale con i Legnano Knights. Ora è pronto a dirigere il gioco dei Blacks.

Le parole del nuovo play

“Ho scelto di venire ai Raggisolaris perché il progetto che mi ha presentato Garelli mi ha convinto ed entusiasmato – sottolinea Fragonara - ed inoltre conosco tanti giocatori che hanno giocato in questa società e tutti me ne hanno parlato molto bene. Il mio obiettivo è migliorare il più possibile e dare il massimo: non vedo l’ora di iniziare e di conoscere i tifosi. Sarà un campionato difficile, perché il livello della B Nazionale si alzerà ancora di più e sono pronto ad affrontarlo. Mi aspetto che tutti insieme raggiungeremo il massimo obiettivo lavorando con concentrazione giorno
dopo giorno”.

Le principali caratteristiche di gioco - “Sono il classico playmaker che cerca di fare quello che gli viene chiesto dall’allenatore, come gestire il gioco, far canestro e servire assist, ma l’importante è che faccia sempre la la scelta giusta per il bene della squadra. La mia mentalità è di non smettere mai di lavorar per migliorare e imparare sempre qualcosa di nuovo. Da quando ho iniziato a giocare a pallacanestro ho compiuto un percorso importante in tanti settori giovanili che mi hanno permesso di crescere e l’ultimo anno è stato molto formativo. A Legnano ho vissuto la prima stagione in una squadra senior di alto livello dopo l’esperienza al College Basket Borgomanero nella quale ho alternato la serie B a tornei internazionali, e ho imparato molto al fianco di Tommaso Marino che negli ultimi anni è stato uno dei migliori playmaker nel panorama nazionale. A Faenza dovrà compiere un altro step nella mia carriera”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Blacks Faenza non si fermano più: tesserato un playmaker di altissimo livello
RavennaToday è in caricamento