rotate-mobile
Basket

Basket, l'OraSì lotta ma perde: vince l'Apu

Una grande OraSì impegna i padroni di casa dell'Old Wild West per gran parte del match ma cede nel finale. Finisce 75-69

Una grande OraSì Ravenna lotta alla pari contro Udine e cede solo nel finale al termine di una partita giocata ad alto livello. Al "Carnera" finisce 75-69 ma ci sono solo applausi per i ragazzi di coach Lotesoriere, che in casa della corazzata del girone verde si trova anche a condurre in più occasioni, l'ultima a tre minuti dalla fine, arrivando ad un passo dall'impresa. 
L'OraSì torna comunque a casa con la certezza del terzo posto in classifica con due giornate di anticipo, che garantisce il fattore campo nei quarti di finale playoff. Si tratta anche del miglior risultato in regular season della storia del Basket Ravenna, se si esclude il campionato 2019/20 sospeso per Covid con i giallorossi in testa alla graduatoria. Prossimo impegno lunedì 25 alle 19 al PalaCattani di Faenza contro Treviglio.

Udine-Ravenna, la gara

OraSì in campo con Tilghman, Denegri, Cinciarini, Sullivan e Simioni. Udine con Cappelletti, Nobile, Lacey, Antonutti, Walters. Nove punti del rientrante Brandon Walters lanciano Udine, l'OraSì si affida a Denegri e Sullivan (11-9 a metà tempo). Udine mette Giuri, Esposito ed Italiano, coach Lotesoriere inserisce Benetti e l'ex bianconero Gazzotti, applauditissimo dal pubblico del PalaCarnera. Cinciarini con uno step back risponde ancora a Walters, poi Sullivan appoggia il pareggio a quota 13. Berdini dentro per Tilghman, Arnaldo per Sullivan e il numero "uno" giallorosso con una giocata da tre punti mette il primo vantaggio (15-16). Un primo quarto godibile va in archivio sul 17-16 con una bella stoppata di Gazzotti su Esposito e Ravenna che tira con 1/9 dall'arco ma 6/7 da due. 
Udine segna subito da sotto, poi Ravenna con i liberi di Gazzotti, con Berdini due volte dall'arco e Denegri in penetrazione torna avanti (21-26, timeout Boniciolli). L'OraSì chiude bene l'area e tiene a bada i tiratori di casa per oltre quattro minuti e va a +6 con il libero di Gazzotti, per un parziale di 4-11 senza i suoi due USA in campo. L'Apu torna a segnare con Giuri, Tilghman si sblocca con un bel canestro dalla media (26-29). Seguono due minuti di stallo, con gli allenatori che sul 30-30 chiamano un timeout per parte. Anche Lacey segna i suoi primi punti e ora il parziale è 13-4 per Udine che passa avanti all'intervallo lungo (34-30). La partita si gioca sui dettagli, Udine tira con il 100% ai liberi (11/11), Ravenna con il 55% (5/9).

Ravenna riparte con lo spirito giusto e con Tilghman e Cinciarini prima ricuce poi sorpassa ancora con Tilghman (38-39). Sullivan, fino a quel momento tra i migliori, commette tre falli in pochi minuti a cui si aggiunge un tecnico ed esce così dalla partita. Udine trova i punti di Esposito e Giuri per l'allungo (48-39). Ravenna per restare in partita deve mantenere la concentrazione e coach Lotesoriere chiama timeout. Walters torna a fare il Walters (50-41), Ravenna non molla e con Simioni dall'arco e Tilghman ricuce fino al -4, timeout Boniciolli. Tilghman torna a fare il Tilghman e si prende in mano la squadra, fino al nuovo pareggio 50-50. L'OraSì c'è e prima pareggia ancora con Tilghman poi passa anche a condurre con Gazzotti, ancora dalla lunetta (8/8 ai liberi nel quarto), per il 52-54 dopo trenta minuti.
Dopo il canestro di Berdini arriva la tripla di Cappelletti per il sorpasso friulano. La risposta di Ravenna è nella collaborazione Denegri-Gazzotti, con assist del primo e bell'appoggio del secondo e poco dopo a parti invertite con lo stesso risultato e controsorpasso giallorosso. Tilghman a quota 21 con il canestro del 59-62, poi altro parziale di Udine che con Lacey infiamma il pubblico (64-62). Sotto i fischi del "Carnera", Benetti scaglia la tripla del nuovo sorpasso incassando anche il fallo di Giuri, libero a segno per il 64-66. Si entra negli ultimi tre minuti con il pareggio di Udine, nell'azione successiva Ravenna viola i 24 secondi e Cappelletti punisce da tre, ma ancora Denegri rispolvera il suo colpo dalla distanza (69-69). La schiacciata di Walters scatena l'inferno bianconero, Tilghman fallisce il nuovo pareggio, Cappelletti fa 2/2 dalla lunetta poi recupera anche l'ultimi pallone. Finisce 75-69 per Udine ma solo applausi per l'OraSì e i per i suoi 5, inossidabili, tifosi al seguito.

Udine-Ravenna, il tabellino

Apu Old Wild West Udine-OraSì Ravenna 75-69 (17-16, 34-30, 52-54)
Apu Udine: Esposito 7, Cappelletti 14, Walters 19, Lacey 9, Giuri 8, Pieri NE, Pellegrino 14, Mussini 2, Italiano, Nobile, Bertolissi NE, Antonutti 2. All.: Boniciolli. Assistenti: Martelossi, Finetti. 
OraSì Ravenna: Denegri 12, Benetti 4, Tilghman 21, Cinciarini 5, Gazzotti 7, Sullivan 6, Simioni 3, Berdini 11, Arnaldo, Martini NE. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, l'OraSì lotta ma perde: vince l'Apu

RavennaToday è in caricamento