rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Basket

Lo scontro d'alta classifica va a Scafati: la capolista espugna il Pala De Andrè

Al Pala De André Ravenna esce sconfitta dallo scontro d'alta classifica contro la Givova Scafati. Finisce 71-81

Davanti ai duemila spettatori del Pala De André l'Orasì Ravenna tiene testa alla capolista Scafati, arriva anche a -4 prima di arrendersi ai campani. Finisce 71-81, di fronte ad un pubblico caldo e numeroso, che conferma il grande legame della città con la sua squadra. 

Ravenna-Scafati, la gara

OraSì in campo con Tilghman, Arnaldo, Cinciarini, Sullivan, Simioni. Scafati con Monaldi, Ikangi, Clarke, Daniel, Cucci. Grande fisicità in campo e difese protagoniste fin dalla palla a due, con Cinciarini e Sullivan che concretizzano il vantaggio OraSì (6-2 dopo cinque minuti). Tilghman dall'arco, risponde Daniel che mette tutti i primi sette punti ospiti. Nel finale di tempo allungo di Scafati, con i liberi di Rossato, la tripla di Clarke e Ambrosin (13-20). Berdini e De Laurentis dalla lunetta fissano il punteggio sul 15-22 dopo 10'.  

La vittoria di Scafati a Ravenna (foto di Massimo Argnani)

Gli ospiti partono forte anche nel secondo quarto (15-26) e coach Lotesoriere chiama subito timeout.  La difesa giallorossa tiene Scafati lontana dal canestro per tre minuti e rosicchia con Denegri e Sullivan, poi Berdini con energia mette il 21-28, timeout coach Rossi. Scafati torna sopra la doppia cifra di vantaggio ma Ravenna lotta su ogni pallone cercando di pareggiare l'energia della capolista. Tilghman mette un gioco da tre punti e serve un assist per Sullivan (28-36) e il punteggio all'intervallo lungo è 30-41. 
 
Si riparte con la tripla di Cucci per il massimo vantaggio ospite (30-44). Ravenna risponde subito, prima dall'arco con Cinciarini e Tilghman poi con Denegri e Sullivan, rientrando fino al 40-46. Ancora Cinciarini risponde all'attacco campano e mette la tripla del nuovo -6 poi Tilghman dalla lunetta accorcia ulteriormente (45-49). Nel momento di massimo sforzo per i giallorossi, Scafati morde e infila un parziale di 0-10 che ammutolisce un Pala De André fin qui straordinario (45-59). L'OraSì prova un'altra, difficile, risalita, trova i primi punti di Gabriele Benetti (tripla) e il tempo si chiude sul 50-63. 

Denegri si accende dalla distanza ma dall'altra parte risponde Clarke, Scafati vola a +17. Ravenna, ancora una volta, non molla e si affida alla buona vena realizzativa del suo numero 11 e ad una fiammata di Tilghman per tornare sotto la doppia cifra (61-70 a sei dalla fine). Il punteggio resta congelato alcuni minuiti e per tre volte i giallorossi hanno la palla per accorciare ancora, ma il muro di Scafati ferma la rimonta. Cinciarini è uno degli ultimi ad arrendersi (63-72), poi Daniel segna la tripla del nuovo +12 ospite. Ravenna getta il cuore oltre l'ostacolo, ce la mette tutta, arriva anche a -6 andando vicina alla palla rubata, ma ormai non c'è più tempo. Finisce 71-78, solo applausi per l'OraSì da parte dei 1600 del Pala De André (OraSì Basket Ravenna). 

Ravenna-Scafati, il tabellino

OraSì Ravenna-Givova Scafati 71-81 (15-22, 30-41, 50-63)
OraSì Ravenna: Arnaldo, Denegri 14, Gazzotti, Tilghman 18, Sullivan 14, Simioni 3, Berdini 4, Cinciarini 15, Benetti 3, Ciadini NE, Giovannelli NE, Laghi NE. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani.
Scafati: Cucci 7, Ikangi 3, Rossato 19, Mobio 2, De Laurentis 12, Parravicini, Daniel 14, Clarke 12, Ambrosin 6, Monaldi 6 All. Rossi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo scontro d'alta classifica va a Scafati: la capolista espugna il Pala De Andrè

RavennaToday è in caricamento