rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Basket

OraSì, servito il poker: battuta Nardò 76-67

Ravenna vince ancora e resta al comando del girone rosso di Serie A2

Con una partita giocata in crescendo l’OraSì Ravenna ottiene un prezioso successo contro Nardò. Al Pala De André finisce 76-67 per i ragazzi di coach Lotesoriere, bravi a reagire già nel secondo quarto dopo un avvio favorevole agli avversari. I giallorossi, sotto anche di 14 lunghezze, si sono compattatati e sono riusciti a girare la partita con una prova corale, ottenendo la quarta vittoria consecutiva in campionato.

Ravenna Basket-Nardò, la partita

Dopo il minuto di silenzio in memoria di Haitem Fathallah, l’OraSì parte con Tilghman, Cinciarini, Arnaldo, Sullivan e Simioni. Buon avvio di Nardò che con Ferguson e Thomas si porta sul 3-10 e coach Lotesoriere chiama subito timeout. Entra Denegri ma gli ospiti con La Torre aumentano il vantaggio (3-17). Tilgman prova a suonare la carica con cinque punti consecutivi a cui si aggiunge il canestro di Gazzotti per il 10-18 e stavolta è Gandini a chiamare la sospensione. Un primo quarto di marca pugliese va in archivio sul 10-20. L’OraSì va a segno con Simioni e Gazzotti ma Nardò resta avanti. Ravenna inizia però un’altra partita, riuscendo a togliere qualche certezza agli avversari e dal 18-31 produce un parziale di 12-0 concretizzato da Oxilia e Sullivan che vale il -1 con cui si va all’intervallo lungo (30-31). 

Basket, OraSì-Nardò (foto di Massimo Argnani)

Alla ripresa del gioco l 2+1 di Tilghman regala il primo vantaggio della partita all’OraSì dopo 23 minuti (37-36); dall’altra parte una super stoppata di Simioni su Thomas fa rinascere il Pala De André, che diventa una bolgia sui successivi canestri di Denegri e dello stesso Simioni per il +5 giallorosso. Dopo il timeout di Gandini l’OraSì riparte con Cinciarini, che si mette in proprio con un pregevole canestro da sotto e Denegri (46-39). Thomas è sempre attivo a rimbalzo d’attacco e tiene lì i suoi, poi arriva la tripla di Cinciarini (49-43). Leonzio nel traffico trova un gioco da tre punti poi Poletti sigla il -1 pugliese prima della tripla sulla sirena di Denegri (9 punti per lui nel quarto) che fissa il punteggio sul 52-48 alla penultima sirena.

La giocata più spettacolare della serata arriva in avvio di ultimo quarto, con la schiacciata in penetrazione di Oxilia. Denegri per il 56-48, ma Leonzio dall’arco e Ferguson riportano Nardò ad un solo possesso. La sfida si accende anche dalla distanza, con le bombe in serie di Denegri, Fallucca e Simioni. Con il coast to coast di Denegri che vale il 64-60 si entra negli ultimi tre, infuocati, minuti. Una tripla di talento puro di Ferguson vale il 66-65 con Nardò che nell’azione successiva avrebbe anche la palla per il sorpasso ma la stoppata di Tilghman su Fallucca diventa la giocata più importante del match, con il numero “zero” che dall’altra parte va a mettere il 2+1 del 69-65.  La tripla di Denegri e il contropiede di Tilghman mettono i titoli di coda al match, che finisce 76-67. Il Pala De André saluta festante la vittoria dei giallorossi. 

Ravenna Basket-Nardò, il tabellino

OraSì Ravenna-Next Nardò 76-67 (10-20, 30-31, 52-48)

OraSì Ravenna: Cinciarini 7, Denegri 19, Tilghman 17, Simioni 5, Gazzotti 10, Sullivan 10, Arnaldo, Oxilia 8, Berdini, Martini NE, Ciadini NE, Laghi NE.
All.: Lotesoriere.
Assistenti: Zambelli, Villani.

Next Nardò: La Torre 7, Thomas 12, Leonzio 8, Poletti 13, Ferguson 14, Fallucca 9, Mirkovski NE, Burini 2, Jerkovic 2, Tyrtyshnik NE.
All.: Gandini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

OraSì, servito il poker: battuta Nardò 76-67

RavennaToday è in caricamento