rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Basket

Trasferta amara per l'OraSì: sconfitta a San Severo

Una Ravenna decimata dal Covid, orfana anche di coach Lotesoriere, esce sconfitta dalla gara contro l'Allianz Pazienza. Punteggio finale di 96-68

Si chiude con una sconfitta la complicata trasferta dell’OraSì Ravenna a San Severo. I giallorossi, ampiamente rimaneggiati causa infortuni e Covid, sono scesi in campo senza tre giocatori, senza coach Alessandro Lotesoriere e con soli sei uomini in rotazione, lasciando sul parquet tutte le energie possibili prima di cedere con il punteggio di 96-68. 

San Severo-Ravenna, la gara

Prima dell’Inno Nazionale un bel momento di condivisione, con le due squadre vicine e allineate per ribadire insieme un categorico “no” alla guerra.
OraSì in campo con Tilghman, Denegri, Arnaldo, Sullivan e Simioni. San Severo parte subito forte (14-8), le rotazioni limitate dell’OraSì si complicano ulteriormente con il secondo fallo di Sullivan. San Severo si porta sul 20-10, poi la tripla di Simioni e l’appoggio di Tilghman fissano il punteggio del primo quarto sul 22-15.   
Ravenna resta in partita anche per tutto il secondo quarto e con Arnaldo, Simioni e Denegri si porta ad un solo possesso (28-26). La tripla di Sabin in uscita dal timeout galvanizza San Severo che sale 33-28 e questa volta è  Zambelli a volerci parlare su. Ravenna è corta e non può fornire la solita aggressività, ma lotta su ogni pallone e viene gelata dalla tripla sulla sirena e fuori equilibrio di Sabin. All’intervallo è 47-35, con 20 minuti sul parquet per Tilghman e Denegri. 

La ripresa del gioco vede un parziale di 10-0 che issa i padroni di casa sul +22, che si conferma anche alla fine del terzo periodo (74-53). Le energie vengono meno e nell’ultimo quarto Denegri deve tirare il fiato dopo 30 minuti filati mentre Tilghman resta in campo fino al 37′ prima di lasciare il posto al giovane Giovannelli. Nel finale scampoli di minuti senior anche per gli altri due “under”, Laghi e Martini con quest’ultimo che realizza anche l’ultimo canestro. Finisce 96-68. Per i giallorossi c’è comunque l’applauso dei 5, encomiabili, tifosi scesi in Puglia.

San Severo-Ravenna, il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo-OraSì Ravenna 96-68 (22-15, 47-35, 74-53)

San Severo: Tortu 16, Fatone, Minutello, Piccoli 3, Serpilli 7, Sabin 28, Pepper 15, De Gregori 7, Berra 2, Petrushevski 3, Moretti 15. All.: Bechi

OraSì Ravenna: Giovannelli, Laghi, Simioni 13, Arnaldo 4, Martini 2, Gazzotti 4, Sullivan 13, Denegri 17, Tilghman 15 All.: Zambelli. Assistente: Villani.

Ravenna, le parole di coach Zambelli

Il commento di coach Mauro Zambelli: “In campo abbiamo dato tutto e cercato di fare il massimo anche per quelli che non erano con noi e per i tifosi che ci hanno seguito anche in questa trasferta. Le assenze hanno sicuramente inciso e dopo il derby giocato giovedì sera non abbiamo potuto fare allenamenti, preparando la gara in modo esclusivamente teorico. Onestamente la partita sarebbe stata ostica anche a roster completo perché venivamo su un campo caldo, contro una squadra molto fisica. Nei primi due quarti abbiamo retto bene, poi sono venuti a mancare uomini, energie ed anche un po’ di lucidità e San Severo, che ha giocato con grandissima intensità, ha allungato e vinto meritatamente” (OraSì Basket Ravenna).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferta amara per l'OraSì: sconfitta a San Severo

RavennaToday è in caricamento