rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Basket

OraSì, un gran secondo tempo vale i due punti

Vittoria a Chiusi contro l'Umana e terzo posto blindato: Ravenna vince per 85-75

L’OraSì con una prova solida e un ottimo ultimo quarto espugna il Pala Estra di Chiusi 75-85, ribalta la differenza canestri dell’andata e blinda il terzo posto a due giornate dal termine, prima della fase ad orologio. Per i giallorossi, che chiudono con cinque giocatori in doppia cifra, è la diciassettesima vittoria di uno splendido campionato e un’iniezione di fiducia importante in vista del prossimo impegno, domenica prossima contro la capolista Scafati in cui la capienza tornerà al 100% e ci si aspetta un grande pubblico al Pala De André.

Chiusi-Ravenna, la gara

OraSì in campo con Tilghman, Arnaldo, Cinciarini, Sullivan, Simioni. Umana con Musso, Medford, Pollone, Wilson, Ancellotti. Avvio pimpante con Arnaldo dall’arco e Cinciarini che rispondono a Musso e Pollone (5-5). Tilghman per il primo vantaggio OraSì, puntellato dalle triple del capitano e del play Usa a metà tempo (7-15, timeout Chiusi). Ravenna si mantiene avanti nel punteggio con i padroni di casa si riavvicinano nel finale di quarto 17-21.
Denegri dall’arco per il 23-28, la partita vive di continue fiammate, Medford dalla media pareggia a quota 28 e questa volta è coach Lotesoriere a chiamare il minuto. Il momento è favorevole ai padroni di casa e, complice due palle perse consecutive dell’OraSì, Chiusi sale 34-28. Sullivan interrompe il parziale negativo, poi Benetti, all’esordio in maglia giallorossa, recupera il suo rimbalzo e serve Berdini, per la tripla della nuova parità (34-34, nuovo timeout Chiusi). L’ultimo canestro del quarto è di Sullivan, dall’arco, per il 38-37 all’intervallo.

La partita resta scorbutica e nei primi quattro minuti del terzo periodo l’unico canestro dal campo è di Arnaldo (40-40). Wilson per il nuovo “strappo”, pareggiato da Simioni che si sblocca dalla distanza con due triple consecutive (50-50). Gran difesa di Tilghman su Musso e terza tripla di Simioni per il nuovo vantaggio OraSì, 52-55 e timeout coach Bassi. Chiusi rimette il naso avanti poi la tripla di Sullivan sulla sirena vale il nuovo sorpasso 57-58.
Gli ultimi dieci minuti si aprono con tre punti dalla lunetta per Ravenna che poi, ancora dalla difesa, riparte e allunga con i contropiedi di Sullivan e Tilghman (57-65) e il parziale questa volta è 0-11 per Ravenna. 
Chiusi realizza i suoi primi punti dalla lunetta, Tilghman è implacabile da tre e OraSì che allunga con i liberi di Berdini (59-69). Ogni canestro è accompagnato da un urlo verso la panchina e per due volte tocca a Berdini, quando mancano cinque minuti alla fine (63-74).  La tripla di Cinciarini del +14 fa esplodere i tifosi giallorossi al seguito ma Chiusi in pochi istanti segna due canestri e Lotesoriere ci vuole parlare sopra. Negli ultimi tre minuti Ravenna resta in controllo e la schiacciata di Sullivan suggella la diciassettesima vittoria (69-83). Finisce 75-85, i tifosi intonano “Romagna Mia” (OraSì Basket Ravenna).

Chiusi-Ravenna, il tabellino

Umana Chiusi-OraSì Ravenna 75-85 (17-21, 38-37, 57-58)
Umana Chiusi: Musso 10, Wilson 16, Criconia 9, Medford 13, Pollone 11, Fratto 2, Cavalloro NE, Ancellotti 12, Possamai, Biancotto 2. All.: Bassi.
OraSì Ravenna: Denegri 7, Simioni 12, Tilghman 14, Cinciarini 16, Sullivan 18, Arnaldo 6, Benetti, Gazzotti 2, Berdini 10, Martini NE. All.: Lotesoriere. 

Foto Ravaioli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

OraSì, un gran secondo tempo vale i due punti

RavennaToday è in caricamento