Sport

Bonaccini premia i romagnoli di Luna Rossa: "Un talento che cresce nella nostra Regione"

Il presidente della Regione: "Grazie per aver portato nel mondo lo spirito più autentico di questa terra straordinaria, una terra che ama lo sport e ama le sfide"

Orgoglio italiano, orgoglio emiliano-romagnolo. Le straordinarie imprese sportive di Luna Rossa Prada Pirelli, uno dei simboli del Made in Italy nel mondo, affondano le loro radici anche nella nostra regione. Grazie al team di professionisti - atleti e non solo - che con il loro lavoro, la loro preparazione e la loro determinazione hanno contributo al raggiungimento di risultati unici nella storia della vela, a partire dalla vittoria della Prada Cup 2021 lo scorso febbraio a Auckland e la successiva, entusiasmante sfida coi detentori dell’America’s Cup, i padroni di casa neozelandesi. La quinta partecipazione di Luna Rossa alla competizione velistica più importante al mondo. 

Diciannove componenti del team Luna Rossa Prada Pirelli sono infatti nati in Emilia-Romagna, qui in molti casi hanno studiato, si sono formati, hanno compiuto le prime esperienze in campo velistico e sportivo, mantenendo con questa terra un solido legame. A partire da Max Sirena, Skipper e Team Director, originario di Rimini, e Francesco Longanesi Cattani rappresentante a Auckland dell’Amministratore delegato - Title Sponsor Liaison, di Bagnacavallo (Ra). 

Velisti, dunque, ma anche ingegneri nautici, meccanici, informatici, architetti navali, preparatori atletici e manager in ambito sportivo che hanno messo le loro competenze e la loro passione al servizio di questa disciplina antica e allo stesso tempo estremamente avanzata da un punto di vista tecnologico. Un legame con questa regione che è stato ribadito oggi a Bologna nel corso di una cerimoniadurante la quale il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha voluto consegnare loro una targa e ringraziarli di persona a nome di tutta la comunità emiliano-romagnola. 

“Sono felice di essere qui oggi con Max Sirena, Francesco Longanesi Cattani e tutta la squadra emiliano-romagnola di Luna Rossa- ha sottolineato Bonaccini-. Grazie per le emozioni uniche che ci avete regalato e che, ne sono certo, continuerete a regalarci un futuro. E grazie per aver portato nel mondo lo spirito più autentico di questa terra straordinaria, una terra che ama lo sport e ama le sfide. Capace di unire passione, innovazione, grande competenza tecnica. In Emilia-Romagna abbiamo oltre quaranta scuole di vela, una pratica sportiva splendida, nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente, ma anche un comparto della nautica di grande qualità che punta molto su ricerca e sviluppo, con esportazioni in crescita anche nell’anno della pandemia. Tanta parte del talento di Luna Rossa, dello sviluppo di materiali, della progettazione dell’imbarcazione, sempre più avveniristica, nasce e cresce qui, in Emilia-Romagna. Un’altra dimostrazione delle professionalità e delle infrastrutture della ricerca che abbiamo nella nostra regione, fondamentali anche per la ripartenza”. 

Prima della premiazione, si è svolto un incontro, presente anche l'assessore regionale alle Attività produttive, Vincenzo Colla, nel quale si è verificata la volontà comune di arrivare a una collaborazione fra la Regione Emilia-Romagna e Luna Rossa Prada Pirelli nel campo dell’innovazione della ricerca, che possa coinvolgere imprese e centri di ricerca regionali -  compreso il Big Data Technopole di Bologna, dove avranno sede fra gli altri la sede del Data Centre del Centro Meteo Europeo e l'Agenzia nazionale Italia Meteo - e del turismo. In particolare sulla vela, gli sport del mare e dell’acqua, con Max Sirena che sarà testimonial e ambasciatore dell'Emilia-Romagna.

A Bonaccini si è associato l’assessore al Turismo, Andrea Corsini: “Luna Rossa rappresenta un grande esempio che tiene insieme la capacità tecnologica, d’innovazione e di ricerca delle imprese, con uno sport come quello della vela che richiede grandi competenze e professionalità e che nella nostra regione ha fortissime tradizioni, come dimostrano anche le esperienze precedenti, da Azzurra al Moro di Venezia, dove siamo stati sempre grandi protagonisti.  L’Emilia-Romagna si conferma quindi ancora una volta terra di grandi campioni che rappresentano anche una grande risorsa di promozione turistica. Le vittorie e i risultati raggiunti da Luna Rossa, forte anche dei 19 componenti del Team provenienti da tutta la regione, da Piacenza a Rimini, ci rendono orgogliosi. Grazie quindi a voi che avete portato nel mondo l’immagine migliore del nostro Paese e dell’Emilia-Romagna". 

“Sono particolarmente felice e onorato di ricevere questo riconoscimento da parte della Regione Emilia-Romagna- ha detto Max Sirena, Skipper e Team Director-. È motivo di grande orgoglio per tutto il team e non nascondo una certa soddisfazione nel constatare il contributo che il nostro territorio ha dato a questa sfida in termini di competenze e professionalità. Spero che questi successi possano confermare e potenziare l’attenzione nei confronti delle attività legate alla nautica, in un territorio come l’Emilia-Romagna che trova nel mare uno dei fattori più importanti della sua economia”. 

E proprio Max Sirena ha consegnato al presidente Bonaccini un poster della 36^ America’s Cup presented by Prada, firmato da tutti i componenti della squadra. “Sono molto grato al presidente Bonaccini per aver voluto riconoscere anche il contributo che i membri emiliano-romagnoli di Challenger of Record 36 hanno apportato all’organizzazione delle America’s Cup World Series e della Prada Cup, dimostrando una grande competenza e professionalità nei rispettivi campi di responsabilità, sia in mare che a terra”, ha aggiunto Francesco Longanesi Cattani, rappresentante a Auckland dell’Amministratore Delegato - Title Sponsor Liaison. 

I 19 emiliano-romagnoli premiati

Ecco chi sono (e dove sono nati, vivono o hanno vissuto) i 19 componenti del team di Luna Rossa premiati oggi dal presidente Bonaccini: Giuseppe Acquafredda (nato a Ravenna, cresciuto  a Cervia);  Andrea Bazzini (Ravenna); Valerio Bertuccioli (nato a Cattolica, risiede a Misano Adriatico, Rimini); Vincenzo Brusa (Faenza, Ra); Denis Corti (Castelnovo Monti, risiede a Vetto, Re); Michele Crotti (Reggio Emilia); Francesco Longanesi Cattani (Bagnacavallo, Ra); Guido Longhi (Lugo, Ra); Antonio Martino (Reggio Emilia); Marco Mercuriali (nato a Cesena, vive a Cesenatico); Umberto Molineris (Ravenna); Gilberto Nobili (nato a Castelnovo Monti, cresciuto a Vetto, Re); Matteo Olivieri (nato a Vignola e residente a Zocca, Mo); Sara Paesani (Rimini); Matteo Plazzi (Ravenna); Jacopo Plazzi Marzotto (Ravenna); Max Sirena (Rimini); Antonio Vettese (Alfonsine, Ra); Enrico Voltolini (cresciuto a Piacenza).

Il Luna Rossa Prada Pirelli team

Il team Luna Rossa nasce nel 1997 dall’incontro tra l’imprenditore Patrizio Bertelli e lo yacht designer argentino German Frers, che gli propone di lanciare una sfida alla 30^ America’s Cup del 2000. Da allora il team ha preso parte a cinque edizioni dell’America’s Cup eguagliando il record di Sir Thomas Lipton, vincendo per ben due volte le regate di selezione dei Challenger – la Louis Vuitton Cup nel 2000 e la PRADA Cup nel 2021 – e disputandone la finale nel 2007 e nel 2013. Nel match finale della 36^ America’s Cup presented by PRADA contro il Defender Emirates Team New Zealand - vincitore con il punteggio di 7 a 3 - il team Luna Rossa Prada Pirelli ha registrato il miglior punteggio di uno sfidante italiano nella storia dell’America’s Cup.

Il comparto nautico in Emilia-Romagna

Una filiera dinamica che punta su innovazione, ricerca e sviluppo. Produce imbarcazioni di alta qualità sia nella progettazione che nella componentistica. E che può contare su una rete di sub-fornitura articolata in un numero elevato di competenze, specializzazioni artigianali e mestieri che coinvolgono la meccanica, la motoristica, l’elettronica, l’arredamento, il tessile, l’intelligenza artificiale, i big data e la matematica composita. E’ il comparto della nautica in Emilia-Romagna. Un settore che conta oltre 100 società di capitale per 1 miliardo di fatturato, 250 milioni di euro di valore aggiunto e 2.200 dipendenti (dati 2019). Tra queste, la Ferretti Spa con sede a Rimini, leader in Italia insieme alla toscana Azimut-Benetti.

Bene l’export con un valore complessivo di 597 milioni di euro nel 2020, il 12,2% del totale nazionale del settore (quarta regione a livello italiano). Una dinamica positiva nell’anno della pandemia, in crescita di 31,7 milioni di euro a valori correnti (+5,6%) rispetto al 2019. Un risultato ancora più significativo se sommato all’aumento rilevato tra il 2019 ed il 2018, quando l’export regionale nautico è cresciuto di quasi 138 milioni di euro (+32,2% rispetto al 2018). Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia sono i principali paesi di destinazione. A fine 2019 erano attive in Emilia-Romagna 260 unità locali concentrate soprattutto nelle province di Forlì-Cesena (41,7% degli addetti regionali del settore), Rimini (21,7%) e Ravenna (17,9%).  Per quanto riguarda l’export, al primo posto è il territorio di Forlì-Cesena (il 35,6% del totale regionale), seguito da Rimini (32,9%) e Ravenna (19,7%), quest’ultima protagonista di una forte crescita nell’ultimo anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini premia i romagnoli di Luna Rossa: "Un talento che cresce nella nostra Regione"

RavennaToday è in caricamento