menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, Faenza scelta per ospitare la Final Eight della Coppa Italia

Il PalaCattani sarà il teatro delle semifinali e della finale maschile, delle semifinali femminili e della finale Under 19, ma la Coppa Italia girerà per sei città dell'Emilia Romagna e toccherà cinque province

La Final Eight della Coppa Italia di calcio a 5 è un appuntamento atteso da una stagione intera. Dal 20 al 24 marzo 2019 sarà l'Emilia-Romagna a ospitare l'evento dell'anno, organizzato dalla Divisione Calcio a cinque con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e la collaborazione del Comitato Regionale emiliano-romagnolo della Lega Nazionale Dilettanti e del Settore Giovanile e Scolastico della Figc. Tre competizioni in una: a sfidarsi, per cinque giorni da vivere tutti d'un fiato, i campioni della Serie A maschile, le stelle della Serie A femminile e i giovani Under 19 più interessanti del panorama nazionale.

“Abbiamo da poco concluso un anno di grandi soddisfazioni per lo sport in questa regione ed entriamo a pieno nel 2019 con un altro evento di rilievo come la Final Eight della Coppa Italia di calcio a 5 – ha spiegato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini -. In cinque province si svolgeranno i quarti di finale, le semifinali e le finali di una competizione popolare come il calcio a 5, che conta davvero tantissimi appassionati, in tre categorie: Serie A, Serie A femminile e Under 19. Molti dei nostri territori si apprestano ad ospitare atleti, accompagnatori, delegazioni e tifosi che seguiranno il torneo: da Loiano, sull’Appennino bolognese, a Reggio Emilia, da Cavezzo, nel modenese, che ci ricorda quanto sia stato fatto per la ricostruzione dopo il sisma del 2012 e la forza degli abitanti delle zone colpite, fino a Ferrara, e ancora Russi e Faenza,  dove nello splendido PalaCattani si svolgerà la finale, il 24 marzo. È la dimostrazione di come l’Emilia-Romagna, terra di grande ricettività e disseminata di impianti per lo sport, sia il teatro ideale per molte discipline sportive, dalle più celebrate fino a quelle solo erroneamente definite minori ma in grado di richiamare appassionati da ogni luogo”.

“Ospitare la Final Eight  della Coppa Italia di calcio a 5, oltre che elemento di soddisfazione trattandosi dell’atto conclusivo di una competizione nazionale, è per l’Emilia-Romagna la consacrazione di uno sport che, a livello di base, vede impegnati nei nostri comuni migliaia di atleti – ha aggiunto il sottosegretario della Regione Emilia-Romagna, Giammaria Manghi –. In questa accezione lo sport si afferma come autentica dimensione di diffusione del benessere psicofisico e di valori sociali e relazionali che sono alla base dell’equilibrio delle nostre comunità. Una così importante manifestazione dà voce ai tanti ragazzi e ragazze che quotidianamente animano le nostre palestre”.

“È con enorme orgoglio che ci apprestiamo a vivere in Emilia-Romagna l'evento più importante della stagione del futsal italiano – le parole del presidente della Divisione Calcio a cinque, Andrea Montemurro –. La Final Eight di Coppa Italia è tradizione, è competizione, ma è soprattutto innovazione e visibilità, come sempre straordinaria. Accogliamo Sky Sport nella famiglia del futsal italiano: avere una vetrina così prestigiosa è il premio al nostro lavoro quotidiano per il bene di questa disciplina e un incentivo a fare ancora meglio. Ringrazio la Regione Emilia-Romagna, il Comitato Regionale emiliano-romagnolo e tutti coloro che contribuiranno alla riuscita di questo evento di portata internazionale, che abbiamo deciso di legare a un'iniziativa benefica. Questo è il cuore del futsal”.

“Poter ospitare nella nostra regione un evento importante come la Final Eight è per il Comitato che rappresento un grande onore – ha concluso Paolo Braiati, presidente del CR Emilia-Romagna della Lega Nazionale Dilettanti –. In questi anni il futsal ha compiuto passi importanti in Emilia Romagna, anche grazie all’ottimo lavoro del referente regionale Alessandro D'Errico. Nella scorsa edizione del  Torneo delle Regioni ci siamo laureati campioni d'Italia con la Rappresentativa Giovanissimi, a conferma dei grandi progressi compiuti agendo sulla base del movimento, il modo migliore per assicurargli un futuro ricco di soddisfazioni. Auspico che questo evento possa essere d'impulso per una ulteriore crescita del futsal in tutta la nostra regione ".

Sarà una Final Eight “on the road”: il PalaCattani sarà il teatro delle semifinali e della finale maschile, delle semifinali femminili e della finale Under 19 - tutte in programma tra il 23 e il 24 marzo - ma la Coppa Italia girerà per sei città dell'Emilia Romagna e toccherà cinque province: Bologna, Ferrara, Modena, Ravenna e Reggio Emilia. Le sedi di gioco saranno: Cavezzo (MO), Ferrara, Loiano (BO), Reggio Emilia, Russi e, per il gran finale, Faenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento