Calcio a 5, il Faventia cade in casa contro la corazzata del Bubi Merano

I manfredi subiscono la prima sconfitta casalinga in campionato cedendo contro la corazzata brasiliana del Bubi Merano

Piove su Faenza ed anche sul Faventia, in un pomeriggio non solo meteorologicamente instabile i manfredi subiscono la prima sconfitta casalinga in campionato cedendo contro la corazzata brasiliana del Bubi Merano il quale pone fine alla striscia di 7 vittorie consecutive degli uomini di Bottacini. Oltre al passivo amaro ed al modo in cui matura la sconfitta contro un avversario tecnicamente e oggettivamente più forte si aggiunge anche la notizia della vittoria del Castello a Gorizia che riaccende il testa a testa tra i romagnoli e gli emiliani ora entrambi in testa alla classifica e nuovamente a pari punti, situazione surreale in vista della supersfida-derby di sabato prossimo proprio tra le due compagini che molto probabilmente deciderà le sorti del campionato.

LA PARTITA - Nelle battute iniziali Trentini in costante forcing offensivo, i giallorossi di Vanin mettono alle corde i Manfredi che però tengono la pressione e anzi pareggiano con Caria il momentaneo vantaggio di Rafinha su schema da calcio d'angolo; al gol di Caria susseguono numerose occasioni casalinghe con Garbin, Grelle e Tampieri che non riescono però in successione a concretizzare le ripartenze; al 15' arriva la doccia fredda, Luan Costa devia fortunosamente in rete un tiro diretto lontano dallo specchio e quando il Merano trova il vantaggio i blues accusano il colpo e lasciano il pallino del gioco completamente in mano ospite. La ripresa è un monologo interrotto solo dall'ennesima perla di Caria per la doppietta personale; doppietta di Beregula, altra rete di Rafinha, e firme d'autore di Pedro Guerra e Manzoni che chiudono il match con un passivo amaro, ma forse giusto per il Faventia che oggi non è apparso nelle migliori condizioni psicofisiche.Nonostante la sconfitta le tantissime persone venute a sostenere la squadra di casa hanno applaudito i loro beniamini alla fine della partita dimostrando un notevole spirito sportivo e un tifo incondizionato.

MIX ZONE - Il commento del portiere faentino Matteo Conti, uno dei migliori in campo, a fine partita rappresenta  l’atmosfera che si respira nello spogliatoio manfredo: “E' stata una partita giocata ad alta intensità ed alla lunga sono venuti fuori i valori individuali della squadra ospite, la sconfitta ci serva da lezione, sabato prossimo giocheremo il tutto per tutto a San Lazzaro di Savena contro il Castello, per noi non cambia nulla.”

Mister Vanin del Bubi Merano è entusiasta della prestazione ed in ogni caso non vede favoriti per il rush finale:“E’ stata una grandissima partita, affrontavamo la prima della classe ed è stato il delitto perfetto in un annata in cui in trasferta spesso abbiamo perso, oggi possiamo essere orgogliosi di come abbiamo giocato.Per me il campionato resta una lotta a due tra Faventia e Castello, vincerà la migliore, per quanto riguarda noi continueremo a fare il massimo, l’obiettivo è quello di giocare con la determinazione che oggi abbiamo messo in campo.”

Classifica:

Faventia e Castello 42, Bubi Merano 37, Vicenza 33, Villorba 32, Diavoli 28*, Belluno 25*, Mestre 25, Fenice 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ve 19, Forlì 17, Mezzolombardo 16, Adriatica Gorizia 8.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento