Sport

Calcio a 5, il Faventia deve vincere ad ogni costo per tornare in zona playoff

Vincere come unica alternativa. Non ci sono altri scenari per il Faventia, atteso sabato dal match casalingo contro il Corinaldo

Vincere come unica alternativa. Non ci sono altri scenari per il Faventia, atteso sabato dal match casalingo contro il Corinaldo in programma alle 15 al PalaCattani, gara in cui dovrà conquistare il bottino pieno per ritornare nella zona playoff, abbandonata dopo il ko a Gubbio. Una sconfitta che ha dato alla squadra ancora maggiori motivazioni, facendole vivere una settimana di intenso allenamento dove non è mai mancata la giusta concentrazione.

“Abbiamo esaurito tutti i bonus a nostra disposizione – sottolinea mister Davide Placuzzi – e dalla partita con il Corinaldo dobbiamo mettere in campo quell’umiltà e quel cuore che ci sono troppe volte mancati negli ultimi mesi. Dobbiamo crescere dal lato della mentalità, trovando continuità di rendimento nel corso della partita: siamo troppo disuniti e questo ci ha fatto perdere molti punti, nonostante abbiamo giocato buone gare. Anche a Gubbio abbiamo gettato al vento una possibile vittoria, venendo puniti per colpa della poca precisione sotto porta. Ai miei giocatori non manca di certo la qualità: devono solo crescere dal lato psicologico e lo devono fare già dalle prossime partite. Contro Corinaldo e Perugia dobbiamo ottenere sei punti, altrimenti la dirigenza dovrà fare una bella riflessione e prendere provvedimenti”.

Contro il Corinaldo sarà comunque una gara molto insidiosa. “La pressione sarà tutta sulle nostre spalle e dovremo essere bravi a gestire il match nella maniera migliore, mettendo in campo lucidità e quella cattiveria agonistica necessaria per chiudere le partite al momento giusto. Da dicembre il Corinaldo ha trovato buoni assetti di gioco e sono convinto che verrà in casa nostra senza nulla da perdere, pensando a difendersi e a ripartire in contropiede”. Ancora una volta ci saranno delle defezioni, soprattutto nel reparto dei portieri. “Conti è indisponibile e anche il suo vice Carpino non è al meglio. Nel riscaldamento valuteremo se riuscirà a scendere in campo, altrimenti giocherà Tronconi, il nostro terzo portiere. Inoltre mancherà Garbin, che sconterà l’ultima delle tre giornate di squalifica. In ogni caso non ci sono alibi: dobbiamo vincere ad ogni costo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, il Faventia deve vincere ad ogni costo per tornare in zona playoff

RavennaToday è in caricamento