menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, il Faventia si avvicina alla partita con l'Eta Beta Fano e pensa al mercato

E' molto probabile che la finestra del mercato di riparazione possa portare alla corte di mister Placuzzi un altro portiere ed un laterale con caratteristiche offensive

Sfruttata la sosta del campionato per ritrovare la migliore condizione, il Faventia si prepara ad affrontare sabato pomeriggio tra le mura amiche del PalaCattani l'Eta Beta di Fano (fischio d’inizio ore 15). I manfredi, che il mese scorso avevano già incontrato in Coppa Italia i marchigiani nel rocambolesco confronto pareggiato per 4-4 che costò l’eliminazione dal torneo, si presentano alla partita con l’obiettivo di invertire il trend negativo, per cancellare la striscia di tre sconfitte consecutive. L'Eta Beta occupa il terzultimo posto con 9 punti, dei quali 6 conquistati nelle ultime 2 gare contro Perugia e Corinaldo, ma non sarà da sottovalutare, potendo disporre di un organico di qualità.

Il Faventia dovrà purtroppo fare ancora una volta i conti con gli infortuni e con tutta probabilità rinuncerà ancora a Garbin, assente a Campobasso e non ancora recuperato. Sono invece perfettamente riusciti gli interventi chirurgici a cui si sono sottoposti il laterale Federico Tampieri ed il portiere Massimiliano Resta: entrambi potrebbero rientrare nel finale di stagione. Sono ore calde anche sul fronte mercato, perchè per consentire un pieno recupero a tutti gli infortunati senza forzare i tempi di recupero, il direttore sportivo Filippo Merenda si sta muovendo per rinforzare la squadra. E' quindi molto probabile che la finestra del mercato di riparazione possa portare alla corte di mister Placuzzi un altro portiere ed un laterale con caratteristiche offensive.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento