menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, "maledizione Cesena": il Faventia eliminato ai rigori

Batticuore ed emozioni al Palacattani per un derby di inizio stagione che non risparmia cartellini rossi, tiri liberi sbagliati ed una partita in cui non bastano i tempi supplementari per decretare il vincitore

Batticuore ed emozioni al Palacattani per un derby di inizio stagione che non risparmia cartellini rossi, tiri liberi sbagliati ed una partita in cui non bastano i tempi supplementari per decretare il vincitore. Il pazzo sabato pomeriggio faentino vede i manfredi subire l’eliminazione dal primo turno della Coppa Divisione ad opera di un Cesena più agguerrito che mai. Nonostante il buon inizio del Faventia, già in vantaggio al 4’ della prima frazione con l’ispirato Caria abile a ribadire in rete un tiro rimpallato di Piallini. Il Faventia costruisce e spreca occasioni, la più ghiotta al 12esimo quando Caria in contropiede serve Braga che da un metro conclude debolmente sul portiere. Il Cesena inizia a crescere e al 16’ una ripartenza di Cesetti diventa l’occasione capitalizzata dal Cesena per agguantare il pareggio. Nella seconda frazione il Faventia parte meno convinto ed i bianconeri spingono sull’acceleratore mentre Resta è costretto a fare gli straordinari per evitare il gol. D’aiuto i due pali e la traversa che a portiere battuto negano la gioia del gol a Pulini.

Ai supplementari Salles perde la testa e viene espulso per una trattenuta, l’arbitro concede inoltre il penalty per il sesto fallo che Catalano manda a lato. In inferiorità numerica tra l’altro è il Cesena a passare in vantaggio con Pasolini che trova la deviazione vincente. Appena prima del fischio finale però i manfredi si riprendono e in 40 secondi trovano il pareggio ed il sorpasso con Caria e soprattutto con Garbin, che si sblocca dopo un anno di stop. Serve a poco il secondo tempo supplementare che trascorre velocemente in virtù del portiere di movimento utilizzato dal Cesena. Al 3’ Pasolini trova il pareggio concludendo dal limite, al quarto torna in campo Conti tra i pali per parare il tiro libero decisivo. Il grande equilibrio premia poi i cesenati che vincono al 6° calcio di rigore grazie all’errore di Garbin e alla parata provvidenziale del numero uno cesenate Montalti.

Faventia: Conti, Barbieri, Caria, Garbin, Piallini, Karaja, Braga, Catalano, Pozzovivo, Matteuzzi, Hassane, Resta. All.Placuzzi

Cesena: Ciappini, Zandoli, Salles, Spada, Pasolini, Pulini, Bianco, Lucchese, Cesetti, Pesaresi, Gardelli, Montalti. All.Mascarucci

Ammoniti: Salles (C), Piallini (F), Caria (F).

Espulso: Salles al 3’Pts per doppia ammonizione

Marcatori: 4’pt e 5’pts Caria (F), 16’pt Cesetti (C), 4’pts e 3’sts Pasolini (C), 2’sts Garbin (F).

Sequenza Rigori: Karaja gol - Zandoli gol - Caria gol - Pulini gol - Braga gol - Gardelli gol - Catalano gol - Bianco gol - Conti gol - Lucchese gol - Garbin sbagliato - Pasolini gol.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento