menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, volto nuovo in casa Faventia: tesserato il portiere Luigi Carpino

Il nuovo arrivato: "Il mio obiettivo è mettermi al servizio dei compagni e dell'allenatore, dando il mio contributo"

Volto nuovo in casa Faventia. La dirigenza ha tesserato il portiere Luigi Carpino, arrivato dal Sant'Agata Futsal 2004, formazione di serie B, giocatore molto conosciuto nel calcio a 5 romagnolo. Nato il 24 aprile 1994 ad Avellino, ma imolese doc essendosi trasferito da piccolo in Romagna, Carpino inizia la sua carriera allo Young Line Mordano con cui debutta in prima squadra nel 2011/12 nel campionato di C1, giocandovi poi altre due stagioni: in C2 nel 2012/13 e in C1 nel 2013/14. Terminata l'avventura allo Young Line si trasferisce alla Ma Group Imola, compiendo la scalata dalla B alla serie A1 in soli tre anni poi prova la prima esperienza lontano da casa, passando al Futsal Pistoia in serie B. Nell'estate del 2017 firma con l'Imolese Calcio 1919 e vince la C1. A fine stagione viene mandato in prestito al Sant'Agata Futsal 2004 in serie B poi rientra all’Imolese e passa al Faventia con la formula del prestito fino al termine del campionato 2018/19.

“Ringrazio il Faventia per avermi dato questa opportunità – spiega Carpino – che sono convinto servirà molto per la mia crescita. Arrivo in una società che ha sempre avuto grandi ambizioni e le ha portate avanti con dirigenti locali, un ottimo segnale che testimonia quanto vogliano valorizzare le risorse del territorio. Dai primi allenamenti ho visto un gruppo molto affiatato e sono convinto che usciremo presto da questo momento negativo per ritornare ad occupare le posizioni di classifica che un simile organico merita. Il mio obiettivo è mettermi al servizio dei compagni e dell'allenatore, dando il mio contributo”.

La partita

Vincere per recuperare posizioni in classifica e per cancellare la striscia di tre sconfitte consecutive. Sarà un Faventia ancora più motivato, quello che scenderà in campo sabato alle 15 al PalaCattani contro l'Eta Beta Fano, formazione già incontrata in Coppa Italia e molto insidiosa, nonostante occupi il penultimo posto in classifica. “Dobbiamo vincere ad ogni costo e di sicuro gli stimoli non ci mancheranno – sottolinea l'allenatore Davide Placuzzi -. Oltre a voler rientrare nelle prime posizioni, vogliamo conquistare la vittoria in casa, dove non giochiamo da un mese. La sosta del campionato ci ha permesso di recuperare la condizione fisica di alcuni giocatori che a Campobasso avevano giocato non al meglio e siamo pronti per affrontare un avversario duro come l'Eta Beta Fano. I marchigiani sono una squadra aggressiva, forte nell'uno contro uno e soprattutto stanno attraversando un ottimo momento di forma, come dimostrano le due vittorie consecutive. Bisognerà quindi giocare una partita attenta e mettere tanta intensità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento