Venerdì, 14 Maggio 2021
Sport

Calcio, con la Fermana il Ravenna deve muovere la classifica

L’infermeria giallorossa comincia a svuotarsi: in settimana infatti sono rientrati in gruppo Caidi, Franchini e Tonti. Ancora fermi Marchi e Jidayi

Parafrasando le incontestabili parole del tecnico giallorosso “tutte le partite valgono tre punti”, è innegabile che li quindicesimo turno rivesta un passaggio fondamentale per la stagione del Ravenna Fc. Dopo uno scoglio di alta caratura come il Padova, affrontato con piglio, determinazione ed una prestazione incoraggiante, quello di domenica rappresenta un vero scontro salvezza, un obbiettivo che non può prescindere dalla conquista di punti fuori dalle mura amiche del Benelli. Entrambe le formazioni versano nelle acque agitate della zona playout ed entrambe hanno provato ad invertire la rotta con l’avvicendamento in panchina. Il più recente è quello dei padroni di casa, che si sono affidati a Giuseppe Cornacchini al posto dell’ex di turno Mauro Antonioli. I marchigiani, soprattutto in casa, sono da anni una squadra quadrata che concede pochissime opportunità agli avversari, molto attenta alla fase difensiva. Scorrendo la rosa spiccano giocatori di grande esperienza come il capitano Urbinati, Scrosta o Neglia. A rischio forfait Raffini due anni in giallorosso per lui.

L’infermeria giallorossa comincia a svuotarsi: in settimana infatti sono rientrati in gruppo Caidi, Franchini e Tonti. Ancora fermi Marchi e Jidayi, le cui condizioni verranno verificate nella prossima settimana, sui quali si riscontra un cauto ottimismo per un prossimo rientro. Qualche noia muscolare per Mokulu, trascinata dalla trasferta di Mantova, ma il centravanti sarà disponibile. Assenti Bolis e Zanoni che fortunatamente non dovrà operarsi alla spalla ma dovrà stare fermo ai box per un paio di settimane. La sorpresa negativa dell’ultima ora è legata a Meli, che ha subito una distorsione alla caviglia durante la rifinitura e non potrà essere convocato. Perfetto equilibrio nei precedenti in terra marchigiana limitati al professionismo, con una vittoria per parte e tre pareggi. Fischio d’inizio previsto alle 15 per una gara ad alta tensione.

Le parole di Colucci alla vigilia della gara: “Domani sappiamo di affrontare una squadra che ha bisogno di punti come noi, mi auguro che i ragazzi facciano una bella prestazione ma, questa volta, condita da un buon risultato. E’ uno scontro diretto, ma vale tre punti come le altre. Quello che ho chiesto ai ragazzi è di fare una partita attenta e concentrata per 95 minuti. Non mi fido dei numeri sull’attacco della Fermana, a me da noia il numero dei gol che abbiamo subito noi, su quello ci dobbiamo concentrare, lavorando al massimo durante la settimana".

Direttore di gara: Samuele Andreano (Prato)
Assistenti: Giuseppe Lipari (Brescia), Michele Piatti (Como)
Quarto Uomo: Maurizio Barbiero (Campobasso)

I convocati

PORTIERI: 22 Raspa Matteo 2001, 32 Marco Albertoni 1995, 1 Alessandro Tonti 1992
DIFENSORI: 2 Alari Alberto 1999, 4 Shiba Cristian 2001, 30 Matteo Perri 1998, 3 Emilio Vanacore 1999, 6 Martino Cesprini 2002, 19 Antonio Stellacci 2002, 23 Nebil Caidi 1988
CENTROCAMPISTI: 5 Fiorani Marco 2002, 11 Marco Marozzi 1999, 27 Salvatore Papa 1990, 24 Lorenzo De Grazia 1995, 16 Nicholas Marra 2002, 8 Simone Franchini 1998
ATTACCANTI: 21 Sereni Marcello 1996, 7 Daniele Ferretti 1986, 20 Riccardo Martignago 1991, 29 Alex Cossalter 2000, 17 Simone Mancini 2001, 9 Benjamin Mokulu 1989

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, con la Fermana il Ravenna deve muovere la classifica

RavennaToday è in caricamento