Sport Faenza

Calcio Eccellenza, pari tra Faenza e Massa Lombarda

Risultato che accontenta sicuramente di più gli ospiti bianconeri, mentre i biancoazzurri di casa, pur continuando la serie positiva, rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria.

Finisce senza gol e con un pareggio tutto sommato giusto il derby tra Faenza e Massa Lombarda. Risultato che accontenta sicuramente di più gli ospiti bianconeri, mentre i biancoazzurri di casa, pur continuando la serie positiva, rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria.

Commenta Fulvio Assirelli, allenatore Faenza calcio: “Vogliamo conquistare la vittoria, che manca da un po’ e anche non è arrivata, ma accogliamo volentieri il punto. Abbiamo fatto un po’ fatica nei primi controlli e subìto il pressing del Massa che aveva qualche ora di riposo in più avendo giocato sabato la gara precedente. E’ stata una partita aperta con diverse occasioni, penso piacevole. Noi siamo andati meglio nel secondo tempo quando abbiamo creato di più”.  

Thomas Nannini, allenatore Massa Lombarda: "Un pareggio che può andare bene, giusto per quello che si è visto in campo. Rimane per noi un po’ di rammarico perché abbiamo avuto le due occasioni gol più importanti che potevano spezzare l’equilibrio della gara. L’equilibrio è anche del torneo, dove nessuna partita è scontata. La mia squadra è molto giovane e nuova. C’è voluto un po’ di tempo per capire che campionato possiamo fare. Ora siamo sulla buona strada”.

La prima opportunità è (15’) per il Massa con Valli che per poco non approfitta di un malinteso tra Savioni e De Luca (unica sbavatura per uno dei migliori in campo), ma Tassinari è attento poi Fontana allontana. Al 19’ su una mezza rovesciata di Salazar il pallone viene intercettato di testa in tuffo da Negrini che però spedisce a lato.

Al 24’ su calcio di punizione dal limite, una staffilata di Malo impegna Tassinari reattivo a distendersi a terra e a deviare in bello stile. Il Massa costruisce un’altra occasione con Malo il cui tiro viene ancora parato facilmente dal portiere manfredo. Il tempo si chiude con una combinazione tra Salazar e Grazhdani che deve concludere troppo velocemente sull’incalzare di un difensore e non crea problemi a Bracchetti.

La ripresa si apre ancora con il vivace Salazar che viene fermato da una deviazione in angolo di Selleri. All’11’ una indecisione di Savioni (per il resto impeccabile) dà il via libera a Valli che però trova ancora pronto Tassinari, bravissimo in uscita a ipnotizzare l’avversario e a respingerne il tiro. Il portiere manfredo, autore di ottima prova, si ripete al 28’ su girata da centro area di Venturi. Al 40’ è il neo entrato Navarro a provarci, ma il suo tiro non dà problemi a Bracchetti.

Un minuto dopo brivido per il Faenza perché su calcio d’angolo il pallone viene toccato in mischia e sfiora la traversa. Quattro minuti dopo è la squadra manfreda a rendersi pericolosa: Giacomo Lanzoni combina con Roselli che mette al centro per Grazhdani che tira al volo all’ingresso in area ma conclude alto.  Al 45’ Giacomo Lanzoni aggancia in bello stile, ma poi conclude debolmente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Eccellenza, pari tra Faenza e Massa Lombarda

RavennaToday è in caricamento