menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio femminile, il Ravenna Women espugna il campo dell'ex capolista Roma

Festa grande al triplicio fischio per le ospiti che si portano a meno un punto dal secondo posto; domenica si torna a giocare in casa, contro la Lazio

Grande impresa del Ravenna Women che espugna per 3 a 0 il campo dell'ex capolista Roma: 3 gol, 2 traverse e una prestazione da incorniciare per le ragazze di Roberto Piras, che dominano una gara difficile sia per il valore delle avversarie che per le condizioni del campo, a tratti impraticabile causa pioggia. Mister Piras deve rinunciare alla febbricitante Greppi e a Giovagnoli, di nuovo out dopo il rientro contro il Milan Ladies, e manda in campo dal primo minuto Copetti tra i pali, Cameron, Colini, Greppi e Bouby in difesa, Barbaresi, Carrozzi e Filippi a centrocampo, con Capitan Cimatti alle spalle del tandem d’attacco Montecucco Burbassi. Tra le padrone di casa assente Naticchioni.

La prima azione da gol è del capitano romagnolo Simona Cimatti che con un diagonale dalla sinistra sfiora il palo di Guidi; la risposta delle ospiti è immediata: Landa entra in area e costringe Copetti ad una difficile deviazione con i piedi. Al sedicesimo Barbaresi ci prova dai venti metri ma Guidi manda in angolo; sugli sviluppi dello stesso ci pensa Cameron, al primo gol in Italia, a sbloccare il match con un pallonetto che vale l’uno a zero. Al minuto venticinque Landa mette al centro per Visentin che da pochi passi colpisce debolmente. Alla mezz’ora quasi autogol di Checchi con Guidi che di testa manda in corner. Allo scadere il raddoppio: azione in area romana, fallo di mano di Silvi su tiro di Cimatti e rigore assegnato al Ravenna, con Montecucco che dal dischetto spiazza Guidi e firma il raddoppio. Nella ripresa il Ravenna chiude le capitoline nella propria metà campo e colpisce 2 traverse nel giro di pochi minuti: prima Barbaresi su punizione, e poi Carrozzi di testa, si vedono negare dal legno la gioia del tris. Nell’ultimo quarto d’ora la Roma prova a riaprire il match e colpisce un palo con la neo entrata Felgendreher ma nel finale di gara ci pensa capitan Cimatti a chiudere i conti mettendo in rete il gol del tre a zero, festeggiando nel migliore dei modi la fascia ricevuta sabato autografata da Francesco Totti. Festa grande al triplicio fischio per le ospiti che si portano a meno un punto dal secondo posto; domenica si torna a giocare in casa, contro la Lazio, nel match valido per la giornata di campionato.

Asd Roma-Ravenna Women 0-3
Marcatrice: 18′ Cameron 43 Montecucco su rig. 90′ Cimatti
Asd Roma: Guidi, Sclavo, Romanzi, Checchi, Silvi, Polverino, Dri (65′ Felgendreher), Visentin , Conte, Landa (75′ Ietto), Filippi. A disp.: Di Cicco, Cortelli, Boldrini, Chaid, Pisani. All.: L.Colantuoni
Ravenna Women: Copetti, Cameron, Bouby, Carrozzi, Colini, Cinque, Barbaresi (88′ Raggi), Filippi, Cimatti, Montecucco (65′ Hanpaa), Burbassi. A disp.: Ghidetti, Greppi, Pelloini, Raggi,All.: R.Piras
Arbitro: Persichini di Lancian
Ammonite: Colini (Rav) Landa (Rom)
Espulso Colantuoni (all. Roma) al 54′ per proteste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento