menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio femminile, una bella partita contro il Chievo termina in pareggio

Nel complesso una partita molto bella e combattuta su ambo i fronti con occasioni da una parte e dall’altra.

La seconda giornata di campionato ha visto le leonesse affrontare le gialloblù del Chievo Verona, fresche dell’amara sconfitta nella prima giornata. Nel complesso una partita molto bella e combattuta su ambo i fronti con occasioni da una parte e dall’altra. Queste le parole di Miriam Picchi, autrice di una gran prestazione: "E’ stata una partita giocata ad alti ritmi con una squadra molto esperta e molto forte che fa dell'esperienza il loro punto di forza. Abbiamo avuto le nostre occasioni, alcune sfruttate bene altre in cui potevamo fare meglio. Lavoreremo sulla gestione della palla e sulla finalizzazione. Sono contenta che nonostante il pareggio abbiamo dimostrato di essere squadra e di avere un gruppo forte e unito. Si può solo fare meglio e arriveranno i risultati di tutto il nostro lavoro e la nostra empatia”.  

La partita

Primi dieci minuti del primo tempo molto combattuto con un Chievo in grande forma che cerca di mantenere il ritmo del gioco e giallorosse che provano a ripartire. Ma è il Ravenna che la spunta al sedicesimo con Zanni che ruba palla sulla fascia destra altezza trequarti, l’appoggia a Picchi che mette in mezzo una bellissima palla che Burbassi devia al volo anticipando il portiere avversario. Per Giada è il secondo gol consecutivo. Il Chievo non ci sta e prova a spingere affacciandosi nella metà campo giallorossa ma senza creare troppe preoccupazioni. Il risultato cambia al trentasettesimo quando un tiro cross impensierisce Copetti che scegli la smanacciata, la palla arriva a Bertolotti che, controllando il rimbalzo prova un tiro angolato che si insacca vicino al palo. Il primo tempo termina 1-1.

Nella ripresa si inizia a vedere nuovamente il buon gioco di entrambe le compagini con le leonesse che vedono svanire il vantaggio dopo una fantastica punizione di Barbaresi, subentrata a Ligi, che esce fuori di un soffio. A salvare il risultato è comunque Matilde Copetti che si inventa due miracoli in pochi minuti. Uno su un tiro cross che stava per entrare in porta e con un gran tutto all’indietro manda la palla sulla traversa, l’altra quando Salimbeni fa partire un tiro sporcato dalla difesa che acquisisce un effetto pericoloso, in questo caso Copetti è brava in tutto a terra salvando un pareggio tutto sommato giusto. Il match si ripeterà il 27 settembre sempre a Verona per il primo turno di Coppa Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento