menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, il Faenza passa a Cotignola: tre punti fondamentali per sperare

A pochi minuti dalla fine, il Faenza conquista tre punti vitali nella rincorsa alla salvezza superando di misura il fanalino di coda Cotignola

A pochi minuti dalla fine, il Faenza conquista tre punti vitali nella rincorsa alla salvezza superando di misura il fanalino di coda Cotignola, grazie a una rete di Savioni. Era la ripetizione del match giocato un mese fa e terminato in parità, decisa dal giudice sportivo per un errore tecnico dell’arbitro.

Pur se già retrocesso, il Cotignola ha messo straordinario impegno nella gara che è stata disputata a poche ore dalla finale regionale, vinta peraltro, della squadra Under 19 del Faenza che ha quindi dovuto operare scelte forzate di formazione, presentandosi con tre elementi in meno in panchina e due giocatori classe 2002 all'esordio. Sarebbe stato auspicabile giocare le due partite in due giornate diverse, ma alla fine il Faenza ha superato anche un ostacolo in più ed è stato premiato. E’ stata una gara tesa e difficile perché mentre la squadra biancoazzurra si giocava la possibilità di continuare a inseguire la salvezza, i gialloblù locali avevano l’obiettivo di vincere il derby per soddisfare l’orgoglio e la rivalità di campanile.

A sfiorare per primo il gol al 13’ era il Faenza con Gardenghi che faceva venire i brividi al portiere Bartolini che riusciva a deviare in angolo il pallonetto ben indirizzato dalla distanza. Replica rabbiosa del Cotignola che costruiva due azioni pericolose di seguito: al 17’: punizione dalla trequarti di Orlando, Riviello si inseriva tra due difensori e di punta provava a sorprendere il portiere, ma il pallone finiva fuori di poco. Al 20’ punizione dal vertice dell’area di Fabbi, palla gol sventata dalla respinta di Calderoni Si ripresentava il Faenza con il baby Fagnocchi che si inseriva bene e di testa sfiorava il bersaglio. Al 39’ e al 43’ il guizzante e scorbutico Mengozzi ci provava per due volte, prima di testa e poi di piede fallendo di poco il gol. Nella ripresa subito il Faenza a premere facendo attenzione a non scoprirsi e il Cotignola a provare la ripartenza letale. Al 15’, tiro dalla distanza del biancoazzurro Missiroli di poco a lato, poi ci provava il Cotignola con Riviello, ma il suo colpo di testa a botta sicura era salvato da un faentino. Al 20’ ancora Fabbi su punizione, ma la sfera terminava alta, poi un tentativo di Gardenghi dalla distanza. Il gol vincente arrivava al 43’: dal calcio d’angolo battuto da Gardenghi il pallone finiva sul secondo palo, dove Savioni trovava di sinistro la deviazione vincente in mischia. All’ultimo minuto di recupero brivido per il Faenza con il pallone spedito in angolo da Galatanu.

Cotignola- Faenza 0-1

Cotignola: Bartolini, Leonardi (29’ st Pirazzoli), Carapia, Manaresi, Leoni Orlando, Merli, Paganelli (8’ st Sartoni), Mengozzi, Fabbi. A disp. Masetti, Gardini, Camorani, Sejko, Riviello, Quadalti, Hdada, Saabane. All. Folli

Faenza: Calderoni, Roselli, Albonetti, Fantinelli, De Luca, Gavelli (30’ st Savioni), Tosi, Missiroli Bonavita, Gardenghi, Fagnocchi (24’ st Galatanu). A disp. Tassinari, D. Franceschini, L. Franceschini Malo. All. Assirelli

Arbitro: Sangiorgi di Imola assistenti: Zambelli di Finale Emilia e Saccone di Forlì

Rete: 43’ st Savioni

Note: Ammoniti: Manaresi, Orlando, Gavelli

Angoli: 4-4

Recupero: 0’ – 4’

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento