rotate-mobile
Sport Faenza

Calcio, il Faventia affronta la Tenax Castelfidardo in un momento difficile

Due anni fa la squadra della provincia di Ancona eliminò i manfredi durante il primo turno di Coppa Italia

Al Faventia la Tenax Castelfidardo non rievoca gran bei ricordi. Due anni fa, infatti, la squadra della provincia di Ancona eliminò i manfredi durante il primo turno di Coppa Italia. Sabato pomeriggio, a distanza di 22 mesi da quella cocente sconfitta le due squadre si fronteggeranno nuovamente, alle ore 15,00 al Palacattani, questa volta nella partita più importante del campionato. I marchigiani sono attualmente primi in classifica, ancora imbattuti dopo 7 giornate e si presenteranno in romagna desiderosi di mettere a segno l’ennesima impresa, ovvero espugnare il palazzetto di Faenza che finora ha riservato solo delusioni alle formazioni ospitate. D’altro canto l’organico della Tenax è costruito appositamente per realizzare questo tipo di “missions impossible” a cominciare dall’allenatore, Cafù, che nel 2016 vinse il primo scudetto della storia dell’Asti e nel 2017 guidò il Pesarofano alla conquista del campionato di Serie A2. Il Faventia però non sarà intimorito e forte del “fattore campo” proverà a fermare la corsa degli anconetani anche per ridurre il divario in classifica nonostante la panchina corta a causa dei numerosi infortuni che nelle scorse settimane hanno tramutato l’infermeria del Palacattani in un lazzaretto.

“Non sarà una partita facile ma non ci saranno alibi - commenta alla vigilia della gara il tecnico Massimiliano Castellani - anche se il nostro momento non è certo dei più felici dovremo mettere in campo quella sufficiente cattiveria agonistica che sabato scorso a Cesena è venuta a mancare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Faventia affronta la Tenax Castelfidardo in un momento difficile

RavennaToday è in caricamento