Calcio, il Ravenna vuole un mercoledì da leoni contro la Virtus Verona

Secondo turno infrasettimanale di questo campionato e Ravenna che vuole fortemente cominciare a concretizzare le prestazioni in punti pesantissimi

Secondo turno infrasettimanale di questo campionato e Ravenna che vuole fortemente cominciare a concretizzare le prestazioni in punti pesantissimi. Davanti un avversario scorbutico, come è stato definito da Magi alla vigilia della gara: la Virtus Verona. I veneti allenati da Fresco hanno chiuso a doppia mandata la porta ed hanno subito un solo gol in campionato, dimostrando una invidiabile solidità difensiva. Una difesa che il Ravenna dovrà cercare di scardinare nonostante l’emergenza in mediana, che vedrà fuori causa Bolis, Papa e De Grazia.

Con un centrocampo tutto da inventare Magi dovrà trovare la chiave di volta e le soluzioni ideali per fare un risultato e muovere quella classifica che è ferma ai tre punti guadagnati contro la Vis Pesaro. La partita fatta contro i marchigiani, infatti, deve essere il punto fermo a livello agonistico e di abnegazione per potere trasformare una buona prestazione in un risultato che, contro un avversario più avanti a livello di progetto ma comunque alla portata dei giallorossi, avrebbe valore doppio. Tra gli avversari segnaliamo l’esperto Bentivoglio con alle spalle anni nelle massime categorie e Rachid Arma, centravanti che ha già dimostrato di sapere segnare al Benelli.

Le parole della vigilia di mister Magi: “Questi ragazzi meritano di raccogliere un risultato importante, ma per grazia ricevuta non si prende niente. Dobbiamo avere noi la forza di andarci a prendere un risultato positivo contro una squadra scorbutica, che non concede grandi occasioni da gol e che appena può con i giocatori importanti che ha davanti ti può punire. Se vogliamo crescere, dobbiamo farlo in fretta ed assolutamente attraverso una prestazione importante fatta soprattutto di coraggio. Cambierò alcuni uomini rispetto a Trieste, per potere gestire la partita nell’arco di tutti i 95’ minuti ottimizzando le energie dei miei giocatori".

Direttore di gara: Gianluca Grasso (Ariano Irpino)
Assistenti: Stefano Camilli (Foligno), Andrea Cravotta (Citta’ di Castello)
Quarto uomo: Andrea Colombo (Como)

I convocati

Portieri: 22 Raspa Matteo 2001, 12 Salvatori Giovanni 2002, 1 Alessandro Tonti 1992
Difensori: 25 Jidayi William 1986 , 23 Caidi Nebil 1988, 2 Alari Alberto 1999, 14 Zanoni Enrico 1999, 4 Shiba Cristian 2001, 13 Paolo Marchi 1991, 30 Matteo Perri 1998, 3 Emilio Vanacore 1999, 6 Martino Cesprini 2002
Centrocampisti: 5 Fiorani Marco 2002, 8 Simone Franchini 1998, 11 Marco Marozzi 1999, 16 Nicholas Marra 2002
Attaccanti: 9 Benjamin Mokulu 1990, 21 Sereni Marcello 1996, 7 Daniele Ferretti 1986, 10 Marco Meli 2000, 20 Riccardo Martignago 1991, 29 Alex Cossalter 2000, 17 Simone Mancini 2001

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento