Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Calcio, lo Sprar debutta nel campionato romagnolo territoriale

L'assessore all’immigrazione Valentina Morigi: "Lo sport ha uno straordinario potenziale come strumento di inclusione, di superamento delle disuguaglianze e di costruzione di nuovi modelli di integrazione"

Lunedì 9 si disputerà la prima giornata del campionato romagnolo territoriale calcio a 11 “Gian Franco Betti” Uisp Ravenna Lugo 2017-18. Tra le squadre partecipanti la rappresentativa dello Sprar (Servizio di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) del Comune di Ravenna, composta da richiedenti asilo e rifugiati beneficiari del progetto. La partecipazione corona un sogno di tanti ragazzi appassionati di calcio che, grazie ad un progetto avviato a ottobre 2016, hanno potuto allenarsi una volta la settimana ed essere seguiti e coadiuvati da un tecnico/allenatore professionista. Gli allenamenti hanno riscosso un grande successo: più di una ventina di beneficiari provenienti da Mali, Costa d'Avorio, Gambia, Nigeria, Marocco e Senegal si sono esercitati con costanza e passione per tutta la stagione passata.

“Siamo consapevoli – afferma Valentina Morigi, assessore all’immigrazione - dello straordinario potenziale dello sport quale strumento di inclusione, di superamento delle disuguaglianze e di costruzione di nuovi modelli di integrazione che contribuiranno al raggiungimento di un migliore benessere sia dei beneficiari sia del territorio di accoglienza”. Il Comune di Ravenna, titolare del progetto, e la cooperativa Persone in Movimento, ente gestore, hanno voluto strutturare dunque in modo ancora più definito il percorso intrapreso e investire nella costituzione di una squadra organizzata che potesse partecipare ad un campionato riconosciuto e di prestigio. Lunedì 16 la rappresentativa dello Sprar giocherà in trasferta a San Bernardino contro la Fc Grillo Asd.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, lo Sprar debutta nel campionato romagnolo territoriale

RavennaToday è in caricamento