Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Calcio, si presenta il Lido Adriano: "Vogliamo riportare i tifosi allo stadio"

Per il nuovo direttore sportivo, "anche l'organico della scorsa stagione era ottimo, ma per gli obiettivi posti per il futuro la squadra aveva bisogno di qualche innesto"

Nuove sfide per il Lido Adriano. La compagine si sta preparando alla stagione 2017-2018. Questo è il quarto anno che mister Mauro Masetti allena la squadra e per lui l'entusiasmo di un anno vincente da forza. "Gli obiettivi sono quelli di rimanere nella seconda categoria, visto che l'abbiamo raggiunta dopo 19 anni - afferma -. Sicuramente l'obiettivo primario è quello, ma non ci fermiamo d'avanti a niente, se c'è la possibilità di far bene, cercheremo di far bene".

Parlando della squadra, racconta che si sono aggregati tanti ragazzi: "Per diversi motivi abbiamo ringiovanito la squadra. L'inizio, sulla carta è promettente, poi strada facendo si vedrà, - riferisce l'allenatore, - Però sicuramente c'è entusiasmo, vogliamo seguire sulle orme dell'anno scorso con entusiasmo è cercare di fare veramente bene".

Il punto forte di questa stagione, per quanto riguarda i giocatori è la riconferma del portiere Mignani e la punta Marco Zeppa, che sono anche i giocatori più anziani della squadra. "Ma oltre a loro ci sono anche tanti ragazzi bravi", che secondo l'allenatore "meriterebbero anche categorie superiori". Per vincere secondo Masetti la ricetta "è divertirsi e stare bene in gruppo, se si riesce a far squadra  i risultati vengono da soli”. Tra gli obiettivi, continua Masetti, "c'è quello di portare più gente possibile al campo. Io penso che Lido Adriano, ormai è una realtà, non si può parlare più di frazione, ma un paese, e quindi avere un paese, che comunque anche nello sport cerca di farsi valere, questo è importante anche per gli abitanti di Lido Adriano,  uesto è un grande motivo per cui ci devono seguire".

"I nostri obiettivi innanzitutto sono quelli di una neo promossa dopo 19 anni - commenta Daniele Braschi, nuovo direttore sportivo -. Sono convinto della bontà del lavoro che è stato fatto e di non porgere nessun tipo di limite e che riusciremo a fare cose importanti". Parlando della squadra riferisce che "è un gruppo nuovo, ma creato tenendo dei punti fermi". Per il nuovo direttore sportivo, "anche l'organico della scorsa stagione era ottimo, ma per gli obiettivi posti per il futuro la squadra aveva bisogno di qualche innesto".

"Vincere aiuta a vincere - prosegue Braschi -. Quello che è stato fatto l'anno scorso è stato importante, quello che vogliamo fare quest'anno è  dare seguito a quello che è stato fatto precedentemente. Speriamo vivamente tutti che la gente si appassioni a quello che è il nostro modo di fare e vivere il calcio, che è fatto di divertimento e di passione, - continua, - noi vogliamo fare in modo che più gente ci segua e sopratutto con lo stesso spirito sportivo con cui noi ardiamo ad affrontare la stagione"-

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, si presenta il Lido Adriano: "Vogliamo riportare i tifosi allo stadio"

RavennaToday è in caricamento