rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Calcio

Promozione, il Faenza sul campo dell'Argentana per riscattare il brutto finale del 2022

La squadra biancoazzurra è chiamata a dare subito risposte dopo le tre sconfitte consecutive con cui ha chiuso il 2022

Domenica 15 gennaio riprende il campionato di Promozione con la prima giornata del girone di ritorno che vedrà il Faenza calcio impegnato sul campo dell’Argentana. La squadra biancoazzurra è chiamata a dare subito risposte dopo le tre sconfitte consecutive con cui ha chiuso il 2022. Tre battute di arresto immeritate a Osteria Grande, in casa con il San Pietro in Vincoli e a Solarolo tutte con un gol di scarto, che potevano essere evitate ed hanno allontanato la compagine manfreda dalle prime posizioni. Con l’obiettivo risalita, la squadra di mister Andrea Folli riparte rinnovata perché all’addio di Ndyiae Ibrahima, che ha abbandonato rientrando al Bagnacavallo in I Categoria si è aggiunta l’imprevista partenza di Daniele Ferri, autore di dieci reti nel girone di andata, verso l’Australia dove vivrà una nuova esperienza personale.

I due giocatori sono stati sostituiti dalla società con Alessio Ambrogetti 34 anni, attaccante con esperienze in C e D, abituato ad agire soprattutto come seconda punta, e Nicola Missiroli. 24 anni, al suo ritorno dopo la borsa di studio di 18 mesi da studente atleta al college di Charlotte, città del North Carolina negli Stati Uniti. Ambrogetti e Missiroli hanno già dimostrato un buon inserimento nel gruppo, dividendosi le reti segnate a Meldola e Modigliana nelle due partite amichevoli vinte dal Faenza durante la fase di sosta e preparazione alla ripresa del campionato. Il Faenza si ripresenta al via con le assenze degli infortunati Nicola Albonetti e Karaj, mentre il vice capitano Alessandro Albonetti e Costa hanno ripreso gli allenamenti e sono sulla via del recupero, come l’attaccante Bagnolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, il Faenza sul campo dell'Argentana per riscattare il brutto finale del 2022

RavennaToday è in caricamento