rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Big match col Lentigione per il Ravenna, Dossena: "L’incognita il campo molto più stretto del nostro"

Un campo sintetico di dimensioni contenute poco adatto a chi fa dell’ampiezza della manovra la propria forza, quello del Lentigione

Sabato pomeriggio all’Immergas Green Arena, ci sono tutte le premesse per uno spettacolare big match, si affrontano infatti le due inseguitrici del Rimini: Lentigione e Ravenna. La classifica attuale vede i giallorossi davanti di 4 punti, ma con due partite in più dei rivali, costretti loro malgrado a fermarsi per un focolaio Covid. Problema attualmente superato dai padroni di casa, che sono infatti tornati in campo martedì contro il Sasso Marconi, conquistando una netta vittoria per 3-0 e riprendendo così la marcia spedita che aveva contraddistinto fino a qui il loro percorso.

La formazione di Serpini è una squadra attenta, che concede poco agli avversari e si proietta davanti pericolosamente, dove può contare sulla vena realizzata di Formato, 8 reti per lui, coadiuvato da Caprioni e da un Sala che sta vivendo un ottimo momento di forma. La partita di sabato è un vero e proprio crocevia della stagione, il Lentigione è una squadra costruita per vincere il campionato e non potrà permettersi altri passi falsi per non fare scappare ulteriormente il Rimini. Sarà una gara decisiva anche per i giallorossi che, pur non avendo l’assillo della vittoria a tutti i costi, con una serie di prestazioni in crescendo vogliono continuare a stupire e, perché no, mantenere vivo un sogno che ad inizio stagione poteva solo sembrare un miraggio. Gli uomini di Dossena si presentano al big match in buona forma, ma dovranno riuscire ad alzare ancora ulteriormente il livello per superare le insidie della gara. Il rendimento in trasferta, pur impreziosito dalle ultime vittorie, manca ancora di qualche punto ed il campo del Lentigione non presenta di certo caratteristiche idonee al gioco giallorosso: un campo in sintetico di dimensioni contenute poco adatto a chi fa dell’ampiezza della manovra la propria forza. Tutte condizioni che unite ad un avversario partito per vincere il campionato, misurano il pathos della sfida di domani. Il Ravenna dovrà appoggiarsi alle proprie certezze, dall’esperienza di Guidone alla vena realizzativa di Saporetti, passando per tutti il contributo di ogni elemento di una rosa che sta dimostrando di avere 22 titolari. Buone notizie arrivano dal recupero di Calì, che ha lavorato con i compagni tutta la settimana e tornerà a disposizione di Dossena per questa insidiosissima trasferta.

Idee chiare per Dossena, consapevole di quanto costruito fin qui nella mentalità e nell’idea di gioco della propria squadra:  “I ragazzi hanno voglia ed adrenalina come tutte le settimane, chiaro che quando affronti le prime della classe hai qualche timore ma anche qualche motivazione in più. Sono tutte cose indispensabili perché avere la giusta puntina di paura ti fa alzare ancora più il tasso dell’attenzione. L’adrenalina va gestita perché non deve farci perdere di vista il nostro spartito, quello di cercare di dominare la partita con il possesso. L’incognita sarà confrontarci su un campo molto più stretto del nostro, il Lentigione ha un gioco ben definito e collaudato su questo terreno, noi dovremo essere bravi a limitare i loro punti di forza ed adattarci rapidamente.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Big match col Lentigione per il Ravenna, Dossena: "L’incognita il campo molto più stretto del nostro"

RavennaToday è in caricamento