rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Calcio solidale: al Benelli due postazioni per la beneficienza ai profughi ucraini

I calciatori del Ravenna aprono le porte dello stadio Benelli all’iniziativa promossa da RavennaFood in collaborazione con Ecologia di Comunità e il sostegno di Slow Food

A due anni dall’inizio del progetto, nonostante le difficoltà oggettive a livello organizzativo dovute alle contingenze, l’iniziativa economica solidale di contrasto alla povertà alimentare “Il piatto sospeso” si rinforza di nuova linfa e nuove collaborazioni. I calciatori del Ravenna aprono le porte dello stadio Benelli all’iniziativa promossa da RavennaFood in collaborazione con Ecologia di Comunità e il sostegno di Slow Food. Il mondo sportivo trasforma la competizione e l'agonismo in amicizia e solidarietà.

“Noi che abbiamo fatto del 'Piatto Sospeso' un veicolo di sostegno a chi 'meno ha' per lenire un bisogno primario come l'alimentazione, ringraziamo la squadra di calcio Ravenna FC per aver deciso di appoggiarci con tanto entusiasmo. Questa domenica potremo presidiare due postazioni allo stadio durante la partita, per una raccolta fondi che sarà indirizzata alla Caritas cittadina per una beneficenza rivolta ai profughi ucraini. Un esperimento pilota che speriamo possa trovare riscontro positivo tra i tifosi, così da poter essere replicato in futuro”, dichiara Massimiliano Gentile, socio di RavennaFood e referente per il progetto “Piatto Sospeso”.

Il “Piatto Sospeso" è un progetto che si fonda nell’individuare, sperimentare e mettere a regime un meccanismo a ‘somma positiva’ alimentato dalle ‘donazioni’ di enti e privati, tramutati in pasti o prodotti freschi donati alle ‘mense sociali’ dal gruppo RavennaFood (in collaborazione con la rete Slow Food Ravenna). Lo scorso anno, nonostante la crisi della ristorazione, sono state consegnate oltre 2.600 unità alimentari', dai pasti caldi alle cassette di frutta e verdura, dalle pizze alle sportine di prodotti alimentari, di cui 1.260 alle mense sociali (Re di Girgenti, Caritas, Mensa di Fraternità San Rocco), 1.150 al Progetto Crescita di via Vicoli e 240 al Progetto Housing First.

Così Alessandro Brunelli, presidente Ravenna FC: “È con grande piacere che abbiamo aderito immediatamente a questa lodevole iniziativa promossa da RavennaFood e Ecologia di Comunità. In questi giorni così tragici dobbiamo rimarcare ancora di più il valore della solidarietà verso chi è più sfortunato. Noi di Ravenna FC non possiamo che supportare, promuovere e valorizzare attività come questa, stimolando la risposta del nostro territorio. Per la gara di domenica, inoltre, abbiamo deciso di dimezzare il prezzo dei biglietti, nella speranza di attirare più spettatori possibili per sostenere la squadra e contribuire in modo massiccio all’iniziativa di RavennaFood. Siamo certi che valori come solidarietà, generosità e collaborazione, nei quali ci rispecchiamo pienamente, siano comuni anche a tutti gli sportivi e ai tifosi giallorossi che aderiranno numerosi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio solidale: al Benelli due postazioni per la beneficienza ai profughi ucraini

RavennaToday è in caricamento