rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio

Al Benelli fa visita la capolista Giana Erminio, Serpini: "Voglio un Ravenna che faccia la partita"

La Giana Erminio, fresca retrocessa dalla Lega Pro, è infatti partita con il piede ben puntato sull’acceleratore e con 5 vittorie su 6 gare

Partita da non perdere al Benelli quella di mercoledì alle 15,00 quando i giallorossi del Ravenna affronteranno una delle pretendenti alla vittoria finale del campionato, in uno scontro che, al netto della sfortunato sorteggio nel turno infrasettimanale, avrebbe sicuramente attirato di certo molti tifosi al Benelli. La Giana Erminio, fresca retrocessa dalla Lega Pro, è infatti partita con il piede ben puntato sull’acceleratore e con 5 vittorie su 6 gare sta imprimendo al campionato il ritmo di chi in serie D vuole essere solo di passaggio.

Ravenna dal canto suo che di certo non starà a guardare, la gara di domenica a Crema ha allontanato alcune nuvole di negatività nelle menti dei giocatori giallorossi che vorranno continuare a muovere la classifica ed avvicinarsi ai rivali. Ravenna - Giana Erminio è una gara che, al Benelli, ha un solo precedente risalente al campionato 2018/19 quando il Ravenna, che poi raggiunse i playoff di Serie C, venne raggiunto sul finale. Al vantaggio iniziale di Nocciolini, infatti, rispose al 94’ Perico. Perico che insieme a Perna e Pinto rappresentano la costante di questa Giana e sono gli unici che presenzieranno anche alla gara di mercoledì. La rosa a disposizione del giovane allenatore Andrea Chiappella è di prim’ordine ed il tecnico, cresciuto proprio nel settore giovanile lombardo, potrà contare, oltre ai citati, al forte attaccante Fall che, con capitan Perna, rappresenta una delle coppie più temibili della categoria.

Per affrontare la capolista, reduce da un sonoro 6-1 contro il Sant’Angelo ci vorrà il miglior Ravenna possibile e, da questo punto di vista, Serpini può finalmente contare su tutta la rosa a disposizione. Recuperati gli acciaccati Gigli e Terigi, rientra dalla squalifica anche Marangon che di certo vorrà ripartire dalla rete con cui si era sbloccato contro l’Aglianese. Grande rispetto per gli avversari, ma nessuna paura quando ti chiami Ravenna, come ha sottolineato il tecnico giallorosso alla vigilia del match: “Domani sarà una partita in cui si creeranno tanti uno contro uno, probabilmente porterà a casa la partita chi vincerà più duelli. Non si dovrà notare chi sarà la prima in classifica e chi è alle spalle, io credo che il Ravenna contro qualsiasi squadra debba avere umiltà nella propria fase difensiva ma che debba anche avere la proposta di gioco che possa mettere in difficoltà gli avversari. Voglio un Ravenna che faccia la partita, non che la subisca.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Benelli fa visita la capolista Giana Erminio, Serpini: "Voglio un Ravenna che faccia la partita"

RavennaToday è in caricamento