rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Calcio

Il Ravenna vuole la prima vittoria al Benelli contro il Real Forte Querceta, ancora imbattuto in trasferta

"Dobbiamo invertire entrambe le statistiche, il nostro zero nelle vittorie casalinghe ed il loro nelle sconfitte" dice mister Serpini

L’obbiettivo per il Ravenna in questo 9° turno di campionato è chiaro e ben impresso nelle menti di Cristian Serpini e dei giocatori giallorossi: battere il Real Forte Querceta e regalare ai tifosi la prima gioia casalinga, cancellando una scomoda statistica. Ravenna che ripartirà dalle certezze maturate a Correggio quando la squadra, interpretando alla perfezione le direttive del mister, non ha concesso praticamente nulla agli avversari, mantenendo inviolata la porta ed avvicinandosi a quell’equilibrio tanto aspirato. Per una solidità difensiva ritrovata, non è mancata la produzione offensiva, oltre alle numerose occasioni, il gol partita è arrivato con la firma di Giacomo Marangon, uno dei giallorossi più attesi, il primo su azione del numero 10 accompagnato dall’auspicio che questa rete dia la svolta anche alla sua stagione.

L’avversario di domenica però non arriverà di certo indossando l’abito della vittima sacrificale, il Real Forte Querceta, allenato da Simone Venturi, è una squadra estremamente solida, come testimoniato da un ruolino di marcia che vede i toscani a zero gol subiti in trasferta e, soprattutto, ancora imbattuti. Uno score che permette agli avversari di occupare la quarta posizione in classifica con tre lunghezze al di sopra dei giallorossi. Tra i versiliani un ex giallorosso, Matteo Raspa ex portiere nell’ultima serie C reduce da un campionato vinto da titolare a Novara. Per la gara contro i toscani Cristian Serpini potrà contare praticamente sulla piena disponibilità dei suoi, unici assenti Gigli che si sta ancora riprendendo dalla ricaduta sull’infortunio occorsa contro la Giana Erminio e Andreani che in settimana ha subito una contusione non ancora del tutto assorbita.

La vittoria di domenica deve rappresentare un nuovo punto di partenza nella stagione giallorossa, un aspetto sul quale è tornato anche il tecnico Serpini nella conferenza stampa pre partita: “La partita di Correggio deve essere per noi una nuova partenza dalla quale non si deve più tornare indietro. Non dobbiamo adagiarci finché l’equilibrio trovato non diventi la normalità. Domani affrontiamo una squadra solida in difesa e con un buon potenziale offensivo. Noi dobbiamo fare cadere alcune certezze ai nostri avversari, il fatto che non abbiano mai perso ed il fatto che non abbiano mai subito gol. Dobbiamo invertire entrambe le statistiche, il nostro zero nelle vittorie casalinghe ed il loro nelle sconfitte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ravenna vuole la prima vittoria al Benelli contro il Real Forte Querceta, ancora imbattuto in trasferta

RavennaToday è in caricamento