Volley, presentato il camp. L'entusiasmo dei campioni cubani Torres e Dominico

Il programma di allenamenti, giochi, relax e divertimenti di ogni tipo sarà integrato da due testimonial di eccezione, che parteciperanno alle attività dei gruppi

Aria internazionale nei camp riservati a ragazze e ragazzi organizzati a Marina di Ravenna da Master Olimpia Garavini (per le femmine ai bagni White Beach e Kia Orana) e da Porto Robur Costa (per i maschi al Bagno Obelix). Il programma di allenamenti, giochi, relax e divertimenti di ogni tipo sarà integrato da due testimonial di eccezione, che parteciperanno alle attività dei gruppi. Si tratta dei campioni cubani Regla Torres - tre volte campionessa olimpica, eletta dalla Fivb miglior giocatrice del XX secolo - e Odelvis Dominico, a lungo capitano della nazionale maschile.

I due, arrivati a Ravenna mercoledì scorso, sono stati presentati al Lounge Bar & Restaurant “Grand’Italia”, ricevendo il benvenuto di dirigenti e sostenitori di Master Olimpia Garavini e Porto Robur Costa, e si tratteranno in terra di Romagna per circa un mese. Presente anche Stefano Margutti del Porto Robur Costa, che ha sottolineato come “la spiaggia sia sempre stata d’estate un punto di aggregazione per consolidare le amicizie dell’inverno. Noi abbiamo la fortuna di avere un bellissimo litorale ed siamo molto contenti che Regla e Dominico ci possano fornire il loro prezioso contributo e il loro entusiasmo”. La presidente del Mastera Olimpia, Alfa Garavini, ha aggiunto che “questi due campioni non sono solo due atleti di grandi valore, ma rappresentano un qualcosa di più ampio. E’ fondamentale che i nostri ragazzi riescano ad avere un contatto con due personaggi di cui non sempre si può avere la disponibilità”.

Regla e Odelvys, selezionatori e dirigenti, partecipano ai camp in ossequio ai buoni rapporti esistenti fra la Federazione cubana pallavolo e Master Olimpia Garavini, nati con l’inserimento del dirigente ravennate Roberto Fusaroli (unico non cubano) nello staff tecnico della nazionale caraibica, che di recente ha fatto scalpore vincendo, in Messico, la Coppa Panamericana maschile e ottenendo in Canada la qualificazione olimpica, impiegando una generazione di atleti poco più che diciottenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Io ho iniziato a giocare a otto anni – racconta la Torres – e per la pallavolo è sempre stata una grande passione. Prendevo esempio dalle mie compagne più grandi ed esperte e non mi sono mai posta dei limiti. Non mi sono mai detta ‘non posso’ e ho sempre cercato di fare quello che volevo”. “Per raggiungere questi risultati – chiude Dominico – bisogna lavorare tantissimo, allenandosi per ore e ore e facendo dei sacrifici. A Cuba abbiamo una grande scuola per far crescere i nostri bambini e io sono felice di portare anche in Italia la mia esperienza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento