rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Sport Lugo

Due coppie lughesi protagoniste al campionato del mondo di Carpfishing

Il campionato terminerà sabato e prevede che ogni coppia stazioni per tutto il tempo della gara all’interno della postazione assegnata, ai bordi del lago

Ci sono ben quattro lughesi nella nazionale italiana che partecipa al XVII campionato del mondo di Carpfishing a coppie, in corso in Spagna a Caspe, non lontano dalla città di Saragozza. Teatro della gara è il bacino di Mequinenza, lago artificiale creato dallo sbarramento del Rio Ebro, noto anche come “Mar d’Aragona”. L’Italia si gioca il titolo affrontando altre 23 nazioni. Ogni nazione concorre con quattro coppie, tre titolari e una di riserva. Ben due delle coppie della nazionale italiana sono costituite da ragazzi lughesi (due di questi residenti a Barbiano da qualche anno). Si tratta di Marco Prandin e Alessandro Linari, rispettivamente di 37 e 40 anni, e Mattia Pirazzoli e Stefano Ricci Maccarini, di 23 e 50 anni.

Il campionato terminerà sabato e prevede che ogni coppia stazioni per tutto il tempo della gara all’interno della postazione assegnata, ai bordi del lago. La nazionale italiana è composta da Riccardo Fanucchi, Massimo Succi, Ivano De Bortoli, Alessandro Crosato, Marco Prandin, Alessandro Linari, Mattia Pirazzoli, Stefano Ricci Maccarini; commissario tecnico Mauro Mittino, vice CT Vanni Pirani. Agli atleti, i complimenti dell’assessore allo Sport Fabrizio Lolli: “Sappiamo che tutto si può dire a un pescatore, meno che ‘buona pesca’ - ha commentato scherzosamente -. Mi auguro che possano dare un importante contributo alla nostra nazionale, e soprattutto che possano godersi questa esperienza. Il Carpfishing si distingue per essere una pesca non cruenta, dove il rilascio del pescato è parte fondamentale dell’etica di ogni atleta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due coppie lughesi protagoniste al campionato del mondo di Carpfishing

RavennaToday è in caricamento